Milan e Fiorentina sono entrambe alla caccia di un centrocampista centrale che possa dare ordine e qualità alla propria linea mediana. Da un lato il club rossonero è alla ricerca di un'alternativa valida per Franck Kessie e Lucas Biglia, dall'altro la società viola sta programmando da tempo l'addio dello scontento Milan Badelj.

IL MILAN SU BADELJ - Che Milan Badelj sia un obiettivo di mercato del Milan e del direttore sportivo Massimiliano Mirabelli è noto da tempo, fin dalla scorsa estate e dai mesi precedenti l'insediamento della nuova proprietà. Il suo contratto è in scadenza il 30 giugno 2018 e su di lui si sta scatenando una corsa all'affare che vede però in vantaggio tanti club esteri con la Premier League in prima fila.

LOCATELLI? NO ANTONELLI - Fra i nomi che la Fiorentina ha individuato come papabili sostituti di Badelj c'è però anche quello del centrocampista classe '98 proprio del Milan, Manuel Locatelli. Il regista italiano sta facendo fatica a ritagliarsi il giusto spazio nelle rotazioni di Vincenzo Montella e sempre più spesso si è arrivati a parlare di lui in ottica mercato. Il Milan però al momento non vuole cederlo e, in direzione Firenze sta pensando di cedere l'esterno sinistro Luca Antonelli, lui sì sacrificabile fin da subito sul mercato di gennaio.

RAPPORTI TESI - Una trattativa concreta non è ancora stata imbastita. Siamo ancora soltanto al livello delle semplici idee e progetti di mercato. Il problema di fondo che complica l'affare sono però i difficili rapporti che legano le due società dopo quanto successo quest'estate a partire dall'affare poi conclusosi positivamente per il Milan e che ha portato in rossonero Nikola Kalinic. Il mancato riscatto di Mati Fernandez, inoltre, ha lasciato l'amaro in bocca alla Fiorentina per un'operazione che da complessa potrebbe rivelarsi, già in partenza, impossibile da completare.