Nell'estate dell'ennesimo trasferimento più costoso nella storia del calcio, con il rischio neanche tanto remoto che non sia neanche l'ultimo, molti appassionati sono rimasti esterrefatti - nel caso degli spagnoli letteralmente scandalizzati - dal fatto che un top player del calibro di Neymar potesse decidere di abbandonare quello che da molti era considerato come il massimo palcoscenico calcistico mondiale, ovvero il Barcellona. Eppure questo è accaduto e anche con una certa disinvoltura, visto che il brasiliano non si è fatto tanti scrupoli nel lasciare il "mes que un club" e lo stadio più grande d'Europa a favore di una squadra come il PSG, neanche lontanamente paragonabile per storia e tradizione al gigantismo blaugrana. Per questo motivo ci siamo voluti divertire nel creare una classifica delle destinazioni più gradite dai calciatori, sia dal punto di vista sportivo che soprattutto da quello economico, nell'attuale scenario calcistico europeo


10 - INTER E MILAN (ex aequo) -  Negli ultimi anni le milanesi sono state assenti sia dal grande palcoscenico internazionale che addirittura da quello nazionale. Ma il fascino e la storia di questi due club rimane enorme e con l'arrivo delle nuove proprietà cinesi sembra tornata anche parte di quell'antica grandeur che da sempre le contraddistingue, senza mai scordarsi che San Siro è uno dei teatri più suggestivi ed esigenti a livello mondiale e giocare li è ancora oggi il sogno di tantissimi fuoriclasse.

9 - ATLETICO MADRID - Per palmares, tradizione e potenza economica non è mai stato considerato un grandissimo club, ma negli ultimi anni le cose sono cambiate tantissimo, soprattutto grazie all'arrivo del Cholo Simeone e dei tanti trofei conquistati, se a tutto ciò si aggiunge poi l'ambizioso piano strategico di crescita costante e la costruzione del nuovo super stadio, si capisce come anche i colchoneros non possano non far parte dei club più desiderati a livello internazionale

8 - CHELSEA -  Il club di Abramovich non è più cosi generoso e spendaccione come qualche anno fa, ma i Blues rimangono sempre una delle mete più gradite dai grandi giocatori, anche perchè gli ingaggi sono sempre alti e Londra e la Premierleague sono un richiamo troppo forte per tutti quei campioni che cercano fama, soldi e carriera

7 - JUVENTUS - Sono lontani i tempi in cui Di Natale si rifiutava di andare sotto la Mole. Oggi la Vecchia Signora è tornata ad essere una delle mete più ambite dai fuoriclasse, soprattutto perché oltre alla fama e ai soldi, ancora oggi la Juve offre l'opportunità di essere l'unico grande club a livello mondiale che fa crescere ed esplodere campioni che magari al loro arrivo non sono famosissimi. Zidane nel passato e Dybala oggi, sono lì a dimostrarlo

6 - BAYERN MONACO - Fino a una quindicina d'anni fa i bavaresi erano considerati una grande del calcio mondiale ma non tanto da attrarre i fuoriclasse stranieri, ma da quando nel 2005 è stata costruita la sontuosa Allianz Arena, il club si è dotato di una strategia finanziaria di primo livello e oggi giocare nella squadra più gloriosa di Germania è considerato un prestigioso punto di arrivo che non teme paragoni con nessun altro palcoscenico a livello mondiale

5 - MANCHESTER CITY -  il City ha un palmares che non può essere paragonato a nessuno di quelli dei club citati fino ad ora, ma da quando è arrivato lo sceicco Mansur le cose sono notevolmente cambiate e oggi l'ex squadra povera di Manchester è diventata una delle destinazioni più gradite a livello mondiale, non tanto per la competitività e la crescita professionale quanto piuttosto per la generosità degli ingaggi.

4 - MANCHESTER UNITED -  Lo United nonostante gli anni difficili del post Ferguson, rimane sempre una delle squadre più desiderate del mondo. Giocare all'Old Trafford e guadagnare una barca di soldi si dimostra un richiamo irresistibile per chiunque e negli ultimi due anni i casi di Ibrahimovic e Pogba sono li a dimostrarlo.

3 - BARCELLONA -  Fino alla partenza di Neymar il Barca era una delle due mete più ambite a livello mondiale. Giocare al fianco di Messi nello stadio più grande d'Europa vincendo tutto quello che c'era da vincere, erano tutte componenti che costituivano un'equazione quasi perfetta...quasi, perché poi si è scoperto che si può guadagnare molto di più da altre parti e allora tanti saluti alla suggestione secondo la quale non ci fosse nulla di meglio dei blaugrana...

2 – PARIS SAINT GERMAIN: Parliamo di un club che per storia e tradizione è il peggiore di tutti quelli citati fino ad ora, visto che è nato l'altro ieri (1970) e ha cominciato a fare sul serio solo da qualche anno a questa parte, con l'aggravante di giocare in un campionato che non è mai stato sotto i riflettori. Tuttavia parliamo anche di un club che si è fatto preferire al Barcellona e che ha la fortuna di giocare a Parigi, una città che ha deciso di dotarsi di una squadra all'altezza della propria fama e che vuole assumere sempre più la funzione di locomotiva di sviluppo per l'intero calcio transalpino.

1  - REAL MADRID -  Il Real Madrid è stato sempre il club più glorioso di tutti, ma è diventato la destinazione più importante di tutte solo dal 2000 in poi, anno nel quale la grande Serie A abdicava e i blancos investivano massicciamente per rastrellare i fuoriclasse più importanti in giro per il mondo. Da allora il Real Madrid è diventato un palcoscenico ineguagliabile per fascino, tradizione, prestigio e carriera, almeno fino a quando qualcuno non gli farà uno sgarbo come quello che hanno subito gli odiati rivali catalani.


@Dragomironero