Il montepremi stanziato dall’Uefa per il prossimo triennio è salito da 233 a 381 milioni: soltanto l’approdo alla fase a gironi è valso alle partecipanti 2,4 milioni a cui potrebbero aggiungersene fino ad un massimo di 2,5 milioni, vincendo tutte le partite e conseguentemente anche il gruppo stesso. Un trionfo nella finale, in programma al St. Jakob di Basilea il 18 maggio 2016, porterebbe invece nelle case dei campioni una cifra intorno ai 30 milioni, market pool televisivo compreso. Proprio lo stesso guadagno bramato dalla Lazio in caso d’accesso alla prima fase della principale competizione continentale. Un cammino - come riporta la Repubblica - dall’alto tasso di difficoltà certo, considerato anche l’innalzamento del livello del torneo negli ultimi anni. Ma il fattore economico potrebbe rappresentare uno stimolo in più, nel calcio moderno non è mai una variabile da sottovalutare. ​