Il mercato di gennaio si avvicina e la Lazio dovrà rinforzare uno dei reparti nel quale sembra essere più debole: l'attacco. Tare e Lotito dovranno cercare un giocatore che possa essere L'alter ego di Klose: si è fatto il nome di Pazzini, Gomis e Guidetti ma al momento nessuno di loro sembra essere un obiettivo certo per il mercato che si aprirà tra poco più di un mese. Il giocatore del Milan rientrerà nelle prossime settimane dopo un lungo infortunio al ginocchio e si troverà davanti altri attaccanti che al momento risultano essere più avanti nella scala gerarchica di Allegri. Per questo la Lazio ci pensa e potrebbe nelle prossime settimane gettare le basi per un futuro in biancoceleste del 'Pazzo'.

Al Milan non è un mistero interessi Hernanes ma Lotito non è disposto metterlo sul piatto della bilancia perché vorrebbe rinnovargli il contratto, capire quello che vuole realmente il centrocampista ed eventualmente attendere un'offerta che rispecchi il valore che la Lazio dà al brasiliano: circa 30 milioni di euro, senza contropartite tecniche. Pazzini è o sarà un obiettivo, al momento sembra l'unica idea reale, più suggestive invece quelle legate a Gomis e del giovane Guidetti. L'avanti del Milan potrebbe decidere di lasciare il Milan anche per cercare di convincere Prandelli a portarlo al mondiale in poco tempo, in biancoceleste troverebbe maggiore spazio rispetto alla squadra dei 'diavoli' e con maggiori possibilità di mettersi in mostra riuscirebbe anche a dimostrare il suo valore con più continuità.

Portare Pazzini sarebbe un colpo davvero buono da parte della società biancoceleste ma in una stagione come questa in cui gli infortuni hanno messo ko proprio i giocatori dei reparti meno competitivi, serve che l'attaccante sia affidabile al 100%, che non abbia ricadute che possano fermarlo per altri mesi, l'affidabilità in questo caso è più importante del nome.