“Un primo favore alla Roma”. Così molti tifosi laziali hanno visto il giallo rimediato da Antonio Mirante domenica sera nel corso di Lazio-Bologna che porterà alla squalifica del portiere (accostato ai giallorossi per il prossimo mercato) nella gara contro la squadra di Di Francesco alla ripresa del campionato al Dall’Ara. Il portiere, infatti, era diffidato ma - sempre secondo i supporter biancocelesti - avrebbe fatto di tutto per rimediare il cartellino arrivato al 69’ dopo l’ennesima perdita di tempo al rinvio sul risultato di 1-1.

Mirante ora dovrà scontare un turno di squalifica e quindi vedrà Bologna-Roma in tribuna. Con i giallorossi peraltro dovrebbe giocare il terzo Santurro. Un esordio assoluto in serie A per il 26enne proveniente dal Siracusa che a Bologna ha giocato solo nella Primavera.  Il vice di Mirante, Da Costa, è infatti alle prese con la lombalgia e la sua presenza contro la Roma appare decisamente improbabile. Da qui nascono le lamentele dei tifosi laziali sui social e sulle radio. Pronta la risposta dei romanisti. “Prima la Var, poi Mirante. Chi sarà il prossimo grande nemico della Lazio”, una delle tante risposte che accende il clima da derby nella corsa a un posto in Champions. Mirante è in effetti nel mirino di Monchi per sostituire, nel ruolo di vice Alisson, Skorupski che potrebbe proprio finire al Bologna in uno scambio già messo in piedi in inverno. Per i tifosi laziali una prova schiacciante.