Un faccia a faccia fra Mario Balotelli e Mino Raiola, a pochi giorni dalla fine del mercato. Lo si legge sul sito di Gianluca Di Marzio: Supermario e il suo agente, protagonisti di una lunga chiacchierata quest’oggi a Milanello. Un colloquio durato oltre un’ora: solo una chiacchierata, o qualche scenario di mercato che si sta riaprendo. Sul fronte Milan, l'ultima volta che aveva parlato di lui l'ad Adriano Galliani lo aveva definito incedibile al 99,8%. 
 
15.00 Ecco l'esito dell'incontro odierno tra l'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani, e il presidente del Torino, Urbano Cairo: il club rossonero rimane vigile su Cerci e non ha intenzione di mollare la presa, dato che l'esterno romano è il principale obiettivo di Pippo Inzaghi. La cifra richiesta dal presidente dei granata rimane però troppo alta, per ora. Galliani e Cairo si sono salutati cordialmente, ma si rivedranno: c’è tempo fino al primo settembre per provare a chiudere l'affare, Atletico Madrid permettendo. L'offerta dei colchoneros è ferma a 14 milioni bonus compresi, i rossoneri sono pronti a rilanciare a breve.

14.05 - Il Milan non molla Alessio Cerci, che continua a rimanere la prima opzione indicata da Filippo Inzaghi per completare la batteria degli attaccanti esterni. Dopo il caso innescato nella serata di ieri dal tweet pubblicato sul profilo Twitter del calciatore del Torino e che annunciava l'accordo con l'Atletico Madrid, la succesiva rimozione e la smentita ufficiale del ragazzo a Sky Sport non ha cambiato più di tanto la situazione che lo riguarda. Il Torino non ha mai mai raggiunto l'intesa economica col club spagnolo, che considera prioritarie altre piste per rinforzarsi in quella zona del campo (il tedesco del Chelsea Schurrle su tutte) e il Milan sta provando a convincere il patron del Torino Cairo a privarsi della sua stella per una cifra ben inferiore rispetto ai 20 milioni di euro richiesti.

NUOVO VERTICE CON CAIRO - In questi minuti è in corso un nuovo vertice a Forte dei Marmi tra l'ad rossonero Adriano Galliani e il numero 1 granata per fare il punto della situazione. Nei giorni scorsi, il Milan ha offerto 12 milioni di euro per l'attaccante romano ma la risposta del Torino è stata ancora negativa. Il sospetto che dietro il tweet di Cerci possa esserci un'imminente offensiva dell'Atletico Madrid per il giocatore ha spinto evidentemente Galliani a informarsi di persona con Cairo dello stato dell'arte e soprattutto per studiare le mosse per vincere la corsa che porta all'esterno della Nazionale.

IL MILAN ALZA L'OFFERTA? - Non è da escludere che, nell'operazione, il Milan provi nuovamente ad inserire il cartellino di Antonio Nocerino, prestato per la prossima stagione alla formazione di Ventura, e un altro calciatore gradito al tecnico granata. Zapata, Saponara e Niang sono i tre nomi che il dirigente rossonero potrebbe mettere sul piatto per strappare il sì di Cairo e regalare ad Inzaghi l'obiettivo principale della campagna acquisti.