A margine del meet&greet con i tifosi al Milan Megastore, il centrocampista rossonero Andrea Poli ha parlato ai giornalisti presenti, tra cui l'inviato di Calciomercato.com Daniele Longo: "In estate si capiva comunque che la squadra potesse fare bene, abbiamo iniziato il campionato in maniera molto buona e vogliamo continuare così, ripartendo dalle buone prestazioni degli ultimi periodi. Sappiamo di affrontare ora una grande squadra, ma non abbiamo paura e abbiamo voglia di fare una grande partita davanti ai nostri tifosi. Sicuramente stiamo facendo bene, il gruppo è unito e stiamo ottenendo dei risultati molto buoni. Ma ripeto: dobbiamo stare con i piedi per terra e bisogna ragionare di partita in partita cercando di far meglio. Milan anti-Juve? Bisogna essere cauti, siamo solo agli inizi e il campionato è lungo: ci sono tante partite davanti e vogliamo fare molto bene. Locatelli ha grandi qualità, deve continuare così, con la testa giusta. Cos'ha il Milan in più ora? Ha un gioco diverso, più improntato sul possesso palla. Penso che l'abnegazione e la voglia di far bene si veda durante le partite, quindi bisogna andare avanti così cercando di migliorare di partita in partita. Come si batte la Juve? Con concentrazione e voglia di fare. Sarà sicuramente una grande partita. Io sono a disposizione del mister, vorrei giocare e sarebbe strano se dicessi di noi. San Siro esaurito? Sono quelle partite in cui tutti vorrebbero giocare, perchè San Siro pieno è qualcosa di unico: speriamo di regalare una gioia importante ai nostri tifosi. Niang ha ampi margini di miglioramento, può diventare un grandissimo giocatore. 100 presenze? Il momento più bello sono le tante belle partite, l’esordio, le notti di Champions. Sono ricordi che rimarranno indelebili. Soprattutto l’esordio è stato bello".