L'epoca di Jesús Joaquín Fernández Sáez de la Torre, in arte Suso, al Milan, sembra poter non iniziare mai: il calciatore spagnolo, classe '93  attualmente in prestito al  Genoa, sembrava destinato al ritorno al Diavolo nella prossima stagione. Ritorno che ci sarà, anche se Preziosi vorrebbe tenerlo a Genova, ma che sarà solo effimero: il futuro del trequartista tascabile può infatti essere in Spagna o in Inghilterra. 

RINATO CON GASPERINI - L'arrivo sulla panchina rossonera di Cristian Brocchi sembrava una garanzia per il ritorno dello spagnolo: l'ex tecnico della Primavera lo ha sempre tenuto in gran conto, inoltre l'utilizzo del modulo con il trequartista lo avrebbe privilegiato. Il futuro di Brocchi al Milan sembra ora però tutt'altro che scontato, e con esso anche il ritorno del 'figliol prodigo'. Poco spazio finchè è rimasto a Milano, Suso è rinato sotto la Lanterna: il ventiduenne mancino, prelevato dal Liverpool nel gennaio 2015, ha subito convinto Gasperini, non tanto per i gol, 5 di cui 3 solo nel 4-0 al Frosinone e l'ultimo importantissimo realzizzato nel derby di oggi contro la Samp, quanto per la duttilità e la capacità di creare grattacapi continui alle difese avversarie.

SPAGNA E INGHILTERRA: GIOCHI PREZIOSI - Il Milan detiene ancora l'intero cartellino del giocatore, il cui passaggio al Genoa della scorsa sessione invernale è avvenuto in prestito secco: secondo il Corriere dello Sport, l'idea di Galliani è ormai quella di far cassa con Suso, che poco più di un anno fa è arrivato a Milano per una cifra bassissima (era in scadenza con il Liverpool a fine stagione) e che garantirebbe una notevole plusvalenza. Gli ammiratori dello spagnolo sono soprattutto nel campionato di casa  (Valencia e Celta Vigo) e in Premier League (Everton, nonostante sia un ex Reds, Leicester e West Ham). Difficile il riscatto da parte del Genoa, anche se Preziosi ha recentemente dichiatrato: "Se Galliani vuole, io lo posso riscattare dal Milan anche per dieci milioni".