Il Torino cerca un vice Belotti sul mercato di gennaio. In estate era stato seguito con crescente interesse Falcinelli. Le difficoltà della dirigenza del Sassuolo a reperire una punta (tra gli altri è sfuggito Zapata, che lo stesso Torino ha trattato a più riprese, ma che alla fine è approdato alla Samp) avevano imposto ai neroverdi la scelta di non cedere l'attaccante rientrato dal Crotone. Ora, tuttavia, i discorsi possono riaprirsi. In virtù della situazione che si è venuta a determinare a Sassuolo, e per le mire del Toro. 

Cairo apre a nuovi investimenti, a gennaio: "Abbiamo una squadra molto ben organizzata, equilibrata, con ottimi giocatori in tutti i reparti. Vogliamo andare in Europa League, e se ci fosse qualcosa da poter concretizzare... Più che altro per le seconde linee: per quanto riguarda i titolari, infatti, siamo una squadra della quale sono già contento". La voglia di rinforzare il Toro che anima Cairo, sommata alle magagne dei neroverdi, può essere la combinazione utile per sbloccare l'affare Falcinelli. Il quale è scontento di giocare in una squadra con evidenti difficoltà di sviluppo dell’azione offensiva. Tanto che il Sassuolo, con 6 reti in 12 gare - misera media di un gol ogni due partite -, ha il secondo peggior attacco del campionato (primo nella graduatoria al contrario è il Benevento con 5). 

Sempre secondo Tuttosport, la new entry è però Cutrone, di un anno più giovane di Sadiq, ma che nel Milan ha già evidenziato una maturazione ben superiore rispetto al collega: 5 gol in stagione tra Europa League e campionato. Il giovane rossonero piace, ha carattere e fiuto per il gol, è un gran lottatore. Mihajlovic lo ricorda nel vivaio, e già in estate si era vociferato di un possibile passaggio in granata. Ora al Milan è penalizzato dalla concorrenza di Kalinic e André Silva. Il Torino segue la situazione con attenzione, pronto a chiedere un prestito con diritto se il ragazzo decidesse di cercare più spazi altrove e il club rossonero non ponesse il veto. Una soluzione ponte sarebbe invece l’esperto Borriello della Spal.