"In un calcio ormai privo di esempi da seguire e positività, ma sempre più basato sul denaro e sul ritorno economico, e funestato da eventi che con il pallone non hanno nulla a che vedere, questa rubrica vuole proporre un momento di svago settimanale che ci riavvicini allo sport più bello del mondo, legato al campo di gioco ma non solo, anche ai social, alle iniziative di beneficenza e a storie da raccontare: il calcio è felicità, il calcio è passione, il calcio è "Momenti Di Gioia""

La storia calcistica di Patrice Evra è quella di un campione vero, capace di vincere con le maglie di Monaco, Manchester United e Juventus: il terzino francese, attualmente al Marsiglia, è però sempre stato un giocatore dotato di una personalità fuori del comune, peculiarità che a volte gli ha creato qualche grattacapo, come ad esempio l'estromissione dalla nazionale francese e qualche critica di troppo nell'ultimo periodo in Italia, da parte dei tifosi della Juventus, che lo biasimavano per il comportamento troppo social, non ripagato da adeguate prestazioni in campo, secondo il loro parere. L'ultima uscita settimana scorsa, come sempre senza peli sulla lingua: "Perchè all'OM? Mi piace andare dove c'è la m...".

DALLA PANCHINA ALLE PANCHINE - Tanta panchina nell'ultima stagione sotto l'egida di Allegri, tanto che Evra si è affezionato: esclusi gli scherzi, l'iniziativa benefica del francese nella città della Provenza, sta regalando tanti sorrisi ai senzatetto di Marsiglia, memore della sua giovinezza difficile. Infatti l'ex bianconero ha dimostrato ancora una volta il suo cuore d'oro, rendendosi protagonista di un gesto di solidarietà per le strade: ha infatti deciso di fare un giro per donare ad alcuni clochard francesi cibo e viveri di ogni genere.  Un modo di far sentire la propria vicinanza a chi è meno fortunato di lui.

IL VIDEO SU INSTAGRAM: 'VOI AVETE AIUTATO?' - Evra ha poi pubblicato un video su Instagram, dichiarando: "La cosa triste del mio lunedì pomeriggio a Marsiglia? Aver trovato più di 12 persone senza casa in meno di 30 minuti. E voi cosa avete fatto oggi? Avete aiutato qualcuno? Oppure vi siete solamente lamentanti e incolpato qualcun altro?”. Una frecciata palese a chi si riempie la bocca di frasi come "poteva farlo anche senza filmarsi": intanto lui l'ha fatto, e voi?

@AleDigio89