Alla vigilia della sfida dell'ora di pranzo tra il suo Milan e la Sampdoria, Vincenzo Montella ha parlato in conferenza stampa. E, tra le tante considerazioni fatte, l'allenatore rossonero si è concentrato sui numeri di questo avvio di stagione della sua squadra: "Solo il Napoli ha più possesso palla di noi, siamo in testa per tiri fatti e abbiamo concesso meno conclusioni di tutti agli avversari. E siamo pure la squadra più giovane del campionato. I numeri non dicono tutto, ma se dovessimo essere giudicati da queste statistiche staremmo parlando di un grande Milan".

INIZIO POSITIVO - Cifre importanti, che testimoniano un inizio di campionato positivo in cui, a parte la rumorosa sconfitta subita contro la Lazio, sono arrivate quattro vittorie per i rossoneri. Successi diversi, con qualche sofferenza di troppo mostrata contro Cagliari e Udinese, una gestione tranquilla con la Spal e un dominio assoluto - condizionato, però, da un'espulsione in avvio di gara - contro il Crotone.

ORA LE RISPOSTE - I numeri evidenziati fin qui sono molto interessanti, ma ora arriva il momento in cui sarà il campo a dire se Bonucci e compagni sono davvero una grande squadra. La sfida di Marassi di domani darà una prima indicazione, ma è da quella con la Roma e dal derby con l'Inter, a cavallo della sosta per le nazionali, che arriveranno le risposte definitive. A quel punto, in casa rossonera sarà il tempo di fare il primo bilancio. E allora Montella saprà se ha davvero a disposizione un "grande Milan".