San Paolo pronto a riaccendersi ad appena quattro giorni dalla sconfitta con la Roma. L’occasione di riscatto per Sarri arriva in Champions League, contro i turchi del Besiktas. Oggi il Napoli può immediatamente rialzare la testa ma anche ottenere, dopo appena tre turni, il pass per gli ottavi di finale. Più che il discorso qualificazione, però, conterà vedere una reazione da parte della squadra azzurra. Mai come questa volta il Napoli è chiamato ad un riscatto, per rialzare immediatamente la testa dopo le ultime vicende negative.

Dalla sconfitta di Bergamo a quella contro la Roma, passando per l’infortunio di Arkadiusz Milik: in un momento in cui tutto sembra andare storto, il Napoli dovrà tirare fuori l’orgoglio e il carattere. E Sarri non modificherà quello che è il suo solito assetto, quel 4-3-3 che l’anno scorso soprattutto gli ha permesso di ottenere grandissimi risultati. Ripartendo in attacco da Manolo Gabbiadini, che sarà riconfermato al centro del tridente. L’ex Sampdoria ha deluso all’esame da sostituto di Milik contro la Roma, lasciando il campo dopo appena 55 minuti. Stasera Sarri gli darà nuovamente fiducia, consegnandogli le chiavi dell’attacco.