La notizia più temuta è arrivata. Arkadiusz Milik domani si sottoporrà a un'operazione per la rottura del crociato, surreale la sfortuna dell'attaccante polacco che - un anno dopo - lascia ancora il Napoli in emergenza d'attacco. Cosa fare adesso? Il ds Giuntoli ha già una strada segnata in vista di gennaio: nessun intervento sul mercato degli svincolati, stessa scelta di un anno fa in attesa di poter portare a Napoli l'attaccante del Chievo, Roberto Inglese.

C'E' LA CLAUSOLA - Alla fine dello scorso mercato estivo, Giuntoli ha preso Inglese dal Chievo per 10 milioni di euro più 2 di bonus, un suo autentico pallino sin da quando era direttore sportivo del Carpi. Il patto con la società del presidente Campedelli è stato di lasciare Inglese a Verona per un anno, in prestito; ma esiste negli accordi una clausola per anticipare il suo arrivo in azzurro dal prossimo gennaio. Clausola che a questo punto verrà verosimilmente esercitata, visto l'infortunio che terrà Milik lontano dai campi per almeno quattro o cinque mesi. Fresco di gol al Cagliari, Inglese adesso vede l'opportunità Napoli dietro l'angolo con Sarri che ha avallato il suo acquisto in tempi non sospetti. E l'incastro è già scritto, purtroppo per Milik. Con l'occasione per Inglese...