Andrea Mandorlini, ex tecnico del Genoa e del Verona, ha parlato di Jorginho ai microfoni di radio Kiss Kiss Napoli del centrocampista azzurro. "Ai tempi di Verona era un mio prediletto, ma soprattutto un predestinato. Ora è facile parlare. Certo, quando è arrivato ha avuto dei problemi di ambientamento, anche perché Benitez giocava con il centrocampo a due. Lui è in grado di agire con qualsiasi modulo, certo, ma credo che Sarri gli abbia dato qualcosa in più".