Anche Maurizio Sarri potrà contare su quasi tutti gli elementi della rosa. Gli unici indisponibili sono Chiriches ed El Kaddouri, alle prese con qualche problema fisico non ancora completamente risolto. Ma comunque è facile ipotizzare che ci siano dei cambi, nell’undici titolare, in vista della sfida di domani. Perché mercoledì il Napoli torna in campo, sempre al San Paolo, per affrontare il Benfica, nella gara valevole per la seconda giornata della fase a gironi della Champions League. Contro il Genoa, l’allenatore aveva schierato quella che ad oggi è la migliore formazione possibile, per questo potrebbe fare del turnover contro i veneti. Non in porta, però, con Pepe Reina sempre più saldo tra i pali, dopo aver deciso la partita di Marassi con tre interventi eccezionali.

Nella linea a quattro potrebbe esserci qualche cambio, ma non al centro dove Sarri dovrebbe riconfermare Albiol e Koulibaly, che non hanno ancora saltato una gara. Come si legge sul “Roma”, sugli esterni, potrebbe esserci qualche novità, con Strinic e Maggio pronti a rilevare i titolari Ghoulam e Hysaj. Almeno uno dei due terzini potrebbe rifiatare; poco probabile, invece, che vadano in panchina entrambi. A centrocampo, Zielinski potrebbe tornare in campo dal primo minuto come a Palermo, magari dando un turno di riposo a Marek Hamsik. Jorginho inamovibile, Allan magari potrebbe essere sostituito a partita in corso. Nel tridente offensivo, Insigne potrebbe rimpiazzare Mertens, mentre è favorito ancora Milik su Gabbiadini al centro dell’attacco. Nemmeno da ipotizzare un’esclusione per Callejon.