A meno di cambiamenti dell’ultima ora, Goran Pandev la prossima stagione non vestirà più la maglia azzurra. Il macedone è pronto a salutare i suoi tifosi dopo tre anni con la casacca partenopea. A volerlo a tutti i costi nel 2011 fu Walter Mazzarri. Il presidente lo chiese al suo amico Moratti e la stagione successiva lo riscattò. Ha sempre avuto classe da vendere l’ex Inter ma non è mai diventato un punto fermo. Purtroppo per lui ha sempre trovato davanti dei signori attaccanti e quindi è stato considerato un’alternativa. Ma, in realtà, alternativa non è mai stato. Perché quando lo ha fatto ha giocato da protagonista: si è goduto i suoi bei momenti positivi ma ce ne sono stati anche dei negativi.

Qualche pausa di troppo, al punto di far pensare a tutti che era adatto solo per giocare a gara in corso piuttosto che partire titolare. Questa etichetta Goran l’ha sempre rifiutata. Nel Napoli di Mazzarri è stato quello che ha vinto di più in carriera. Con Mourinho allenatore dell’Inter vinse il Triplete. Entrò nella storia nerazzurra dopo una stagione disputata alla grande. Quando lo Special One se ne andò, a Milano non si trovava più bene e colse a volo l’occasione per dire sì a De Laurentiis. Ed è proprio a Milano che potrebbe ricominciare, ma stavolta con la maglia rossonera.