Oggi inizia il Mondiale in Brasile e il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano ha scritto una lettera aperta pubblicata dalla Gazzetta dello Sport (in azzurro per manifestare tutto l'orgoglio e la partecipazione con cui gli italiani accompagnano la spedizione della propria Nazionale, in edicola con la tiratura eccezionale di 1 milione di copie e al prezzo speciale di 1 euro, di cui 10 centesimi saranno devoluti in beneficenza a Telefono Azzurro): 
"Caro Prandelli, cari ragazzi, 
in questi anni la Nazionale ha dato tante soddisfazioni agli italiani.
Nel 2006 ero a Berlino con la squadra di Marcello Lippi a soffrire in tribuna e poi a festeggiare negli spogliatoi la vittoria del Mondiale. Due anni fa ho visto a Danzica i ragazzi di Cesare Prandelli debuttare nell’Europeo in una bellissima partita con la Spagna fino ad arrivare con pieno merito alla finale. 
Ho avuto la fortuna di conoscere tanti di voi personalmente, a cominciare dal capitano Gigi Buffon, in alcuni incontri in Quirinale per me molto significativi. Ho potuto così apprezzare lo spirito di sacrificio e l’amore di patria che vi uniscono. I risultati da voi conseguiti dimostrano come traguardi in partenza difficili possono essere raggiunti se si lavora insieme, con spirito di squadra, per un obiettivo comune. Il vostro impegno ha rappresentato l’immagine più bella del calcio italiano e deve dare a tutti la forza per combattere con sempre maggiore energia e determinazione la violenza e il razzismo. 
Sappiamo che quest’anno in Brasile la competizione sarà particolarmente dura. Nessuno può coltivare l’illusione di facili successi. Quello che vi chiediamo è di giocare con intelligenza, dignità e onore, sempre nel rispetto dei valori dello sport. Mettetecela tutta, mettiamocela tutta!".

ARBITRA KUIPERS - 
Sarà l’olandese Björn Kuipers ad arbitrare Italia-Inghilterra, gara d’esordio della Nazionale italiana a Brasile 2014. A comunicarlo, è stata la Federcalcio Olandese, che sul proprio sito ha annunciato la designazione: Kuipers sarà accompagnato dagli assistenti Sander van Roekel e Erwin Zeinstra. Il 41enne arbitro olandese, alla prima direzione in una Coppa del Mondo. In totale, però, ha già collezionato 78 le gare internazionali, fra cui la finale di Champions League di questa stagione fra Atletico Madrid e Real Madrid.

CAMPO IN CONDIZIONI PIETOSE - Nel frattempo a preoccupare Italia e Inghilterra è principalmente il campo da gioco di Manaus (foto Gazzetta.it) Le foto riportate dai quotidiani britannici, infatti, mostrano un campo in condizioni pietose e difficilmente entro sabato verrà messo nelle condizioni di ospitare una partita d'alto livello come Italia-Inghilterra. Il tecnico incaricato del terreno di gioco dell'Arena Amazonia a Manaus, Carlos Botella, ha anche ammesso che il prato dell'impianto in cui si affronteranno sabato Inghilterra e Italia "è messo davvero male" aggiungendo che "Abbiamo cominciato a applicare un piano di emergenza per provare a salvare il fondo e migliorarlo quanto possibile, ma non credo che per il weekend sarà in buone condizioni".

 



ALBERTINI: NESSUN PIANO B - Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, il vicepresidente (che lascerà dopo il Mondiale) della FIGC Demetrio Albertini si è soffermato sulla scelta della location del ritiro sottolineando anche la situazione del campo da gioco: "La scelta del luogo del ritiro è stata dettata dall'aspetto sportivo, visto che abbiamo il campo nel nostro albergo così abbiamo eliminato i trasferimenti. Il campo di Manaus? La nostra delegazione lo visionerà. Certo, giocare su campi inadeguati non fa piacere, la speranza è che questo non danneggi lo spettacolo. Futuro? In questo momento il mio futuro è il Mondiale, cerco di viverlo nel miglior modo possibile. Poi vedremo. Il Milan? I loro progetti non li conosco".

STOP DE SCIGLIO, MA RESTA IN BRASILE - Tegola sull'Italia a due giorni dall'esordio contro l'Inghilterra: si fa male Mattia De Sciglio. Il difensore azzurro ha accusato un problema ai flessori durante l'allenamento di oggi. E' atteso un comunicato ufficiale da parte della Federazione. Sicuramente non ci sarà per la sfida con l'Inghilterra di sabato a Manaus. Il terzino ha lasciato l'ospedale di Angra do Reis molto contrariato e non ha detto nessuna parola. Manca ancora l’ufficializzazione della diagnosi ma secondo le prime indiscrezioni la risonanza magnetica non avrebbe rilevato una lesione del muscolo flessore della gamba destra, ma solo una contrattura. L’allarme sulle condizioni del milanista sarebbe parzialmente ridimensionato. La sua indisponibilità per il match contro l’Inghilterra è sicura tuttavia diventa meno consistente l’ipotesi che Prandelli lo rimandi a casa e lo sostituisca nella lista dei 23.

Ecco le parole a Sky Sport del medico sociale dell'Italia, il professore Castellacci, sulle condizioni fisiche di Mattia De Sciglio: “Il ragazzo questa mattina, alla fine dell’allenamento, ha sentito un dolore al bicipite femorale sinistro. Abbiamo fatto la risonanza magnetica che ha evidenziato solo un edema. Ovviamente salterà la prima partita, cercheremo dunque di rimetterlo in sesto il prima possibile. Non facciamo tempistica, monitoriamo il ragazzo ora dopo ora senza farci preclusioni. Certamente salterà la sfida con l’Inghlilterra, poi valuteremo gara dopo gara”.

RANOCCHIA IN PREALLARME - Il regolamento dà tempo fino alla vigilia del primo match al Mondiale per effettuare le sostituzioni in lista. Ranocchia è gia in preallarme: il difensore perugino è il primo candidato a subentrare nel caso De Sciglio non fosse giudicato in grado di recuperare in tempi brevi. Ma per Prandelli sarebbe un altro brutto colpo: il rossonero, infatti, è in grado di giocare esterno di difesa su entrambe le fasce, dunque ci troveremmo a corto di terzini proprio nel momento più delicato. 

PASQUAL E MAGGIO SPERANO - Non è detto però che Prandelli decida di tenere Ranocchia, nel caso in cui De Sciglio venga rimandato a casa: infatti potrebbe anche optare per richiamare uno degli esterni esclusi dai 30, visto che il regolamento lo permette. Si parla soprattutto di due giocatori: Pasqual della Fiorentina e Maggio del Napoli.

TWEET PAPALE - Papa Francesco lancia un messaggio su Twitter: "Possa questa Coppa del Mondo svolgersi con tutta la serenità e la tranquillità, sempre nel reciproco rispetto, nella solidarietà e nella fraternità tra uomini e donne che si riconoscono membri di un'unica famiglia. Oltre a una festa di sport, i Mondiali in Brasile diventino una festa di solidarietà tra i popoli". 

INSIGNE SUPERA CASSANO - Oggi, nel giorno della gara inaugurale Brasile-Croazia, è in programma una doppia seduta di allenamento al Portobello Resort di Mangaratiba per l'Italia. Domani la Nazionale partirà per Manaus, dove sabato a mezzanotte giocherà la prima partita del girone contro l'Inghilterra. Verratti migliora e, secondo la Gazzetta dello SportInsigne sorpassa Cassano nel ballottaggio per il primo cambio in attacco, dove Prandelli preferisce Balotelli a Immobile come unica punta titolare. 

MONTOLIVO VOTA CIRO - Riccardo Montolivo farà il tifo dalla tv. Il centrocampista del Milan, fuori per infortunio, ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport: " L'Italia è un giusto mix di gioventù ed esperienza, saremo tra le prime 4. Solo Brasile, Spagna e Germania ci sono superiori, ma occhio agli inglesi. Scommetto su Immobile. Balotelli? E' la sua occasione". 

ROONEY AL 100% - La Gazzetta dello Sport riporta le parole dell'attaccante inglese del Manchester United, Wayne Rooney: "Giovani e grinta, ora l'Inghilterra è più forte dell'Italia. I difensori azzurri soffrono i ritmi elevati, io sono al 100% e Welbeck giocherà". 
 

LEGGI LE 32 SCHEDE DI PRESENTAZIONE DELLE NAZIONALI DI BRASILE 2014