In Polonia lo chiamano il nuovo Boruc. Ma Lukasz Skorupski, portierone classe '91 del Gornik Zabre, punta a superarlo quanto prima nelle gerarchie della nazionale biancorossa. L'agile e aitante numero uno polacco viene infatti considerato tra gli addetti ai lavori come uno dei portieri più interessanti di tutto il panorama dell'Europa dell'est. Le sue prestazioni non sono sfuggite ai radar dei principali 007 dei maggiori campionati europei. Il valore e le quotazioni di Skorupski sono infatti in continua ascesa, merito delle sue recenti prestazioni che lo hanno portato prima a diventare il numero 1 dell'U21 polacca e poi anche a debuttare in Nazionale maggiore, scalzando mostri sacri come l'ex viola Boruc (ora al Southampton) e l'emergente Sczeszny dell'Arsenal. Quattro le presenze raccolte in Nazionale dal forte Skorupski (un gattone di 187 cm), che, a 21 anni, sembra pronto per il definitivo salto di qualità. Nei mesi scorsi l'Inter lo ha visionato diverse volte, così come diversi club della Premier League (su tutti Newcastle e Aston Villa). "Skorupski è pronto per la serie A italiana - ha dichiarato l'agente Fifa Gianfranco Cicchetti, che ha il mandato per l'Italia da parte del Gornik Zabre insieme agli agenti polacchi Mateusz Ozog e Daniel Weber -, è un portiere di grandi prospettive. Dopo averlo blindato fino al 2015, il Gornik Zabre lo valuta attorno al milione di euro. Chi lo prende si porta a casa un portiere giovane e di grande personalità. Molto presto sarà lui il titolare indiscusso della Nazionale polacca". In Italia il giovane portiere polacco potrebbe far comodo a squadre come Chievo, Palermo o Bologna, che stanno intervenendo nel ruolo, oppure a chi vuole fare un investimento di riuscita pressochè immediata.