Montolivo-Fiorentina: accordo potrebbe trovarsi a metà.Contratto di 2 anni?
Secondo La Gazzetta dello Sport, proseguono i contatti telefonici Corvino-Branchini-Montolivo per il prolungamento del contratto dell'ex capitano viola. Si legge sulla rosea: "La soluzione del caso può essere un contratto biennale e l'inserimento di una clausola rescissoria (sul valore discutono procuratore e ds): sarebbe una soluzione intermedia tra la firma sul quinquennale inizialmente proposto e l'accordo-ponte di un anno. Non è detto che la faccenda venga risolta entro l'inizio del campionato (a Mihajlovic verrà data comunque un'indicazione su come regolarsi nei confronti dell'ex-capitano). A oggi Montolivo verrà schierato titolare: nel caso (al momento improbabile) che saltasse l'operazione-recupero tutte le ipotesi sono aperte, compresa la linea dura (con il giocatore in panchina o in tribuna)".


Mihajlovic: "Urge soluzione al caso Montolivo. A Prandelli dico...".
Intervista del Corriere Fiorentino a Sinisa Mihajlovic.
"Sono pronto per la nuova stagione, più si avvicina la partita col Bologna e più sono carico. Non vedo l'ora di iniziare".

Montolivo un caso aperto?
"Per noi è un giocatore importante, spero che entro domenica si trovi una soluzione che vada bene per lui e per la Fiorentina. Se non si troverà un accordo, il gicoatore sa a cosa va incontro. Io ho le mie ideee tecnico-tattiche, ma sono un dipendente della Fiorentina e mi adeguo alle linee guida della società. Chi non crede nel progetto non può avere un posto nel presente e nel futuro. Senza un accordo sarebbe un problema per tutti: per me, per lui, per la tfoseria e per la società".

Prandelli dice che Gila è meno sereno?
"E' una cazzata. Con noi si è sempre allenato bene e con la testa sulle spalle. Mi paicerebbe vedere come si allena gente come Cassano o Balotelli. Gila sta bene, di testa e di fisico: ci ho parlato, è tranquillo e carico. Prandelli poteva trovare una scusa migliore".

Vargas?
"Ha avuto un grave lutto. Non ha fatto la preparazione, poi è venuto qua e poi è andato via per la Nazionale. Vedremo quando torna. Domenica, se ci sarà, non partirà titolare: forse verrà in panchina".

La squadra?
"Siamo più forti dell'anno scorso. Gila,Montolivo e Vargas? Bisogna vedere con che testa sono rimasti, ma sono felice di averli ancora qui".

Il nostro obiettivo?
"Partiamo nell'ombra, potrebbe essere un vantaggio. Jovetic sarà il miglor giovane del campionato, ma sarà al top solo ad ottobre".