Marco Verratti, fresco di accordo per il rinnovo con il Psg, ripercorre alcune tappe della sua carriera: "Ibrahimovic visto da fuori sembra molto duro, in realtà è simpatico e fa ridere. E' un grande uomo che ha avuto un'infanzia difficile. Quando mi hanno detto del Psg non ero convinto, volevo giocare in serie A con il mio pescara, era il mio sogno. Questo treno passa una volta sola nella vita. rischi di perderlo.  Quando è arrivato Ancelotti per me le cose sono cambiate, per me lui è come un secondo padre'.