Joao Mario vuole la cessione, l'ha dichiarato a mezzo stampa e sul suo conto in tanti, fra addetti ai lavori e intermediari di mercato stanno confermando che per l'Inter il giocatore è in vendita. Cedere un giocatore con una valutazione di mercato così alta è tutt'altro che semplice. Quindi il portoghese è in vendita, sì, ma per quanto? Che impatto ha Joao Mario nel bilancio nerazzurro?

COSTO D'ACQUISTO - L'Inter ha prelevato Joao Mario dallo Sporting Lisbona nell'estate del 2016 per una cifra complessiva di circa 43,7 milioni di euro di cui 3,7 milioni finirono direttamente nelle casse di agenti ed intermediari da sponda nerazzurra. Altri 20, inoltre, furono spartiti (tramite lo Sporting Lisbona) fra Kia Joorabchian e i fondi che controllano la società portoghese anche se questa, ovviamente, è un'altra storia (E VE L'ABBIAMO RACCONTATA QUI)

RICCO INGAGGIO - Joao Mario ha firmato al momento del suo acquisto un contratto della durata quinquennale con scadenza 30 giugno 2021 da circa 3 milioni di euro netti (qualcosa meno di 6 milioni di euro al lordo) annui. Cifre importanti non alla portata di tutti i club e che bloccano la possibilità di un prestito a club di fascia medio-bassa e, quindi, obbligano l'Inter a valutare principalmente opzioni di cessione a titolo definitivo o, in ogni caso, di prestiti con obbligo di riscatto.

CIFRA MINIMA PER LA CESSIONE - Sì perchè l'Inter non può permettersi di segnare oggi minusvalenze a bilancio e la cessione del portoghese dovrà rispettare alcuni parametri economici importanti. Il portoghese a gennaio avrà a bilancio un costo residuo, al netto degli ammortamenti, di 32,3 milioni di euro. E' questa la cifra minima entro cui non scendere se si vuole completare una cessione a titolo definitivo subito.

PRESTITO CON OBBLIGO - L'Inter, per realizzare anche una piccola plusvalenza, potrebbe anche concedere il giocatore in prestito con obbligo di riscatto a fine stagione, che farebbe scendere il valore residuo a 28,5 milioni, o addirittura prolungare a un anno e mezzo di distanza il prestito, abbasando ulteriormente l'impatto fino a 20,9 milioni di euro. Il tutto con un risparmio di circa 20 milioni di euro lordi di ingaggio. Joao Mario è in vendita, certo, ma le cifre per l'addio restano altissime. Chi se lo può permettere?

@TramacEma