Karim Benzema, attaccante del Real Madrid, parla a Vanity Fair delle critiche ricevute in questi mesi: "Se gioco male non mi serve leggere la stampa per scoprirlo. Gioco per aiutare i miei compagni di squadra e vincere tutto, non mi interessa se il mio nome è sui giornali, questo non significa niente. Dopo aver passato un giorno in prigione, sono tornato molto triste. Florentino Perez mi ha aspettato a Valdedebas e mi ha dato tutto il suo affetto. E' come la mia famiglia".