Secondo un'agenzia Ansa, l'ex calciatore brasiliano del Milan Robinho, attualmente in forza all'Atletico Mineiro, è stato condannato dalla nona sezione del Tribunale di Milano a 9 anni di reclusione per violenza sessuale di gruppo, insieme ad altre 5 persone, nei confonti di una ragazza albanese che, all'epoca dei fatti (il 22 gennaio 2013), aveva 23 anni. La violenza si è verificata all'interno di una discoteca di Milano. Robinho ha vestito la maglia del Milan dal 2010 al 2014.

LA REPLICA DELL'AVVOCATO - Marisa Ramos, avvocato dell'ex calciatore del Milan, ha comunicato questa nota a MilanNews.it: "Riguardo alle accuse riguardanti l'attaccante Robinho per un fatto accaduto qualche anno fa, chiarisco che il mio cliente si è già difeso, affermando di non aver preso in alcun modo parte all'episodio. Tutte le misure legali sono già state adottate per quanto riguarda questa decisione in prima istanza".