Gervinho vuole andar via: Roma su Eto'o

22 maggio alle 12:00

Scoppia il caso Gervinho in casa Roma. La notizia rimbalza dalla Francia e più precisamente dall'edizione odierna del quotidiano L'Equipe, secondo cui l'ala ivoriana vuole andare via. Arrivato nello scorso mercato estivo per 8 milioni di euro dall'Arsenal, il giocatore già allenato da Rudi Garcia ai tempi del Lille ha disputato una stagione straordinaria condita da 9 gol (molti altri sbagliati) e tanti assist. 

CLAUSOLA DI RESCISSIONE - Per questo motivo Gervinho, sotto contratto fino a giugno 2017, ha chiesto un aumento d'ingaggio rispetto ai 2,7 milioni di euro netti a stagione percepiti oggi. Dopo aver incassato la risposta negativa del club giallorosso, il nazionale ivoriano ha chiesto di essere ceduto e potrebbe liberarsi grazie a una clausola di rescissione. 

ETO'O - In caso di addio, la Roma è pronta a riportare in Italia l'attaccante camerunese Samuel Eto'o. In scadenza di contratto a giugno col Chelsea, l'ex giocatore dell'Inter ha rotto con Mourinho e si svincolerà a parametro zero. Vuole disputare la prossima Champions League, un palcoscenico che in Serie A gli possono garantire anche Juventus e Napoli, ma il suo passato in nerazzurro (da rivale dei bianconeri e ricordando un rapporto non idilliaco con Benitez) lo spinge a seguire le orme del suo ex compagno di squadra Maicon

Commenta

Grazie per averci inviato il tuo commento. E' stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Accedi o registrati per poter commentare questo articolo.

o
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.