Una prima scelta. Così Roberto Mancini considera Kostas Manolas per la difesa del suo Zenit San Pietroburgo, pretende un centrale di livello e il greco della Roma è l'obiettivo su cui sta spingendo. La lista è lunga perché non sarà una trattativa semplice: la prima proposta è da 3,5 milioni all'anno per Manolas, ingaggio molto alto e ponti d'oro pur di averlo. Ma Kostas ne ha chiesti almeno 4 a stagione per trasferirsi in Russia, c'è ancora da trattare.

TRA RINNOVO E MANCIO - Roberto Mancini ha intenzione di insistere, prima cercherà l'intesa col difensore poi proverà l'assalto alla Roma. Che non si schioda da una valutazione da 35/40 milioni di euro come base d'asta, non pochi. Questi gli ostacoli dell'operazione Manolas, nonostante lo Zenit stia premendo forte. Dal canto suo, il ds giallorosso Monchi ha provato ad aprire un dialogo con Manolas sul rinnovo, ad ora senza successo. Ma qualora si decidesse di blindarlo e trattenerlo, nulla andrebbe escluso. Intanto, Mancini insiste. Senza sosta...