E' arrivata una nuova sosta per la Serie A. Un evento che i tifosi delle varie squadre italiane probabilmente non apprezzano sino in fondo, ma saranno due settimane utili per la Sampdoria. L'obiettivo di Marco Giampaolo è quello di ricostruire il morale di un gruppo passato in meno di una settimana dall'esaltazione per lo strepitoso successo con il Milan al dispiacere maturato dopo i quattro schiaffi di Udine.

Al tecnico doriano la sosta non dispiace. Giampaolo è un fautore del lavoro sul campo, e la pausa per le nazionali gli permette di guadagnare una settimana extra di allenamento  per limare gli schemi e preparare la gara con l'Atalanta. Oltretutto tra i titolari per il momento non sono in molti quelli stabilmente nel giro della propria rappresentativa. In questa tornata i giocatori chiamati in nazionale sono stati sei, vero, ma tra di loro solo Bereszynski, Linetty e Zapata hanno pretese di impiego nell'undici blucerchiato. L'assenza che fa più rumore, ovviamente, è quella del centravanti colombiano, rientrato nell'elenco dei convocati dai Cafeteros dopo parecchio tempo. Giampaolo avrebbe gradito molto la possibilità di continuare il suo lavoro sul centravanti, reduce da un'estate vissuta ai margini della rosa del Napoli, ma l'assenza di Zapata potrebbe paradossalmente lanciare un altro giocatore che il mister tiene in grande considerazione.

Parliamo ovviamente di Gianluca Caprari, che all'inizio della stagione era uno dei titolarissimi di questa Samp. Il precampionato ha mostrato in maniera piuttosto evidente quanto Giampaolo intendesse puntare sul calciatore ex Pescara, che è rapido, brevilineo, tecnico: tutte caratteristiche che si sposano alla perfezione con lo stile di gioco del mister blucerchiato. L'arrivo di Zapata ha inevitabilmente relegato in panchina il numero 9 doriano, l'assenza della punta potrebbe invece rilanciarlo, alla pari di Jacopo Sala, che intende approfittare dell'assenza di Bereszynski per presentare la propria candidatura a terzino destro in vista di Samp-Atalanta. Caprari scalpita, Giampaolo lo cura: qualcuno gli ha imputato una scarsa vena realizzativa, anche su questo aspetto lavorerà il tecnico nelle prossime due settimane. Ecco quale sarà l'utilità della sosta per la Samp.