Nella Sampdoria di questa stagione si sono imposte davvero parecchie promesse, giocatori interessanti da tenere monitorati per il futuro. Spesso alcuni di questi calciatori erano caricati di molte attese, come ad esempio Schick, in altri casi si sono rivelati interessanti sorprese. Ciò che è certo è che l'esplosione dei talentini di casa Samp gioverà soprattutto al loro... conto in banca. Non solo per il futuro, immaginando grandi squadre pronte a bussare alla porta di Corte Lambruschini con offerte importanti, ma anche nell'immediato presente.

Questo perchè in parecchi contratti dei giocatori doriani sono presenti dei bonus legati alle presenze in grado di far lievitare il loro salario. Ad esempio nel caso di Torreira e Skriniar, che guadagneranno di più grazie alle partite giocate. La Sampdoria considera 'presenza' almeno 45 minuti di gioco.Gli scatti di solito sono tre: alla decima, alla ventesima, e alla venticinquesima. Skriniar è a 29, così come Torreira. Questo, secondo Il Secolo XIX, si tradurrà in un incremento dell'ingaggio, che per il difensore passerà da 165.000 a 400.000 euro netti. La stessa cifra che guadagnerà Torreira, che pure parte da 125.000 euro annui. Solitamente questi benefit vengono inseriti nei contratti bassi, e non sono ripetibili per la stagione successiva. Ad esempio Linetty, al pari di Schick, non dovrebbe averne.

Anche due protagonisti del calibro di Quagliarella e Muriel riceveranno bonus. Questi, invece, sono legati al numero di reti segnate. A livello di squadra, invece, non è  stato raggiunto alcun traguardo contrattuale significativo.