Sampdoria-Cagliari 3-0

Puggioni 6: serata di ordinaria amministrazione. Governa senza patemi la difesa, è puntuale in uscita.

Dodò 6: era forse uno dei più attesi della Samp. Nel primo tempo è intrapredente, e serve anche un paio di cross interessanti. Nella ripresa si occupa principalmente di difendere il risultato, senza spingere.

Regini 6,5: autorevolezza e personalità al centro della difesa. E' il ruolo dove si trova meglio, lo ha sempre detto e lo conferma anche questa sera.

(dal 78' Krajnc s.v.: entra quando il risultato è ampiamente al sicuro).

Palombo 6: buona prestazione da centrale di difesa. L'attacco del Cagliari non è dei più rapidi, e al capitano basta l'esperienza per svolgere il suo compito.

Eramo 6,5: inizia con il freno a mano tirato. Comprensibile, vista la lunga assenza dai campi. Si limita a contenere, nella ripresa è più brioso e si sgancia in avanti con continuità.

Linetty 6,5: la solita prestazione grintosa e generosa. Fa un lavoro oscuro preziosissimo in fase di rottura, e quando ha la palla tra i piedi non la perde praticamente mai. Possibile che rifiati contro il Torino.

Cigarini 6,5: è un regista puro, ed è dotato di una spiccata intelligenza calcistica. Si abbassa spesso a ricevere il pallone per impostare la manovra, trovando quasi sempre il passaggio utile per aprire il campo agli altri due interni di centrocampo. Torreira lo chiude nelle gerarchie, ma può risultare prezioso per la Samp..

Djuricic 7: sorpresa positiva di serata. Veloce palla al piede, rapido nel ripartire, trova spazio sul centro-destra anche per i rari raddoppi degli avversari. Il pubblico lo adotta per la sua intraprendenza, lui li ricambia con una prestazione spumeggiante. La Samp forse ha trovato un'alternativa in mezzo al campo.

(dal 72' Praet 6: solita ottima tecnica, sempre imprevedibile con la palla tra i piedi. Si scalda per la partita con il Torino, quando presumibilmente partirà titolare).

Ricky Avarez 6,5: bello lo spunto che porta al gol del vantaggio. Si muove in funzione di raccordo tra il centrocampo e l'attacco, talvolta però con troppa mollezza. La prestazione, comunque, è decisamente più positiva rispetto alle ultime uscite.

(dal 57' Bruno Fernandes 6,5: palla splendida per il raddoppio di Schick. Il suo assist chiude di fatto la gara. Come sempre fondamentale per il Doria).

Schick 7,5: fa quasi sempre la cosa giusta. Il velo che libera Alvarez per il vantaggio doriano è splendido. Uno dei migliori tra le fila doriane, ogni volta che viene chiamato in causa fa vedere ottimi colpi e mette lo zampino, in un modo o nell'altro, su tutti e tre i gol doriani. Si merita più spazio, e Giampaolo probabilmente ci starà pensando.

Budimir 5,5: si divora un paio di buon occasioni. Corre e si danna l'anima, ma in area di rigore è impreciso e poco lucido. E' anche sfortunato perchè trova un Rafael in serata, ma deve sbloccarsi dal punto di vista mentale.


All. Giampaolo 7: qualcuno storce il naso nel leggere la formazione. La Sampdoria 2.0 però risponde presente, ed il merito è del mister, che ha saputo dare le giuste motivazioni alla sua squadra. Turno passato agevolmente, titolari preservati per domenica: cosa chiedere di più al mister?