Archiviare Bologna il prima possibile, e poi ripartire subito con la testa al Cagliari: questa la strada tracciata dal capitano della Sampdoria Vasco Regini, nel post partita del match perso dai blucerchiati contro i rossoblù

"Nella prima mezzora abbiamo fatto una buona partita, abbiamo avuto il dominio del gioco e qualche occasione da gol che non abbiamo sfruttato" ha detto il difensore a Samp Tv. "Poi abbiamo giocato diversamente dalle altre partite, abbiamo sbagliato tante palle in uscita, il palleggio non è stato quello di sempre, una serata no insomma. Purtroppo può capitare ma non dovrà più succedere. Loro sono stati bravi a sfruttare il nostro calo - ammette Regini - poi hanno trovato la prima rete, un gran gol, che probabilmente ci ha un po' tagliato le gambe. Nell'ultimo quarto d'ora loro comunque loro avevano meritato il vantaggio perché avevano creato qualcosa, non è stato un gol casuale". 

Non tutti si saranno accorti, in occasione del gol di Verdi, della deviazione del capitano doriano: "Sul primo gol l'ho deviata, probabilmente se non l'avessi toccata l'avrebbe parata perché la deviazione ha mandato la palla nell'angolino" rivela Regini, come riporta Sampdorianews.net "però resta un gran gol. Nel secondo tempo la sensazione dal campo era che ci mancasse qualcosa, non riuscivamo a fare ciò che abbiamo provato nelle ultime partite e in settimana. Tutto ciò non ci deve far perdere convinzione. Nell'ultima parte del primo tempo e nel secondo siamo stati al di sotto delle nostre possibilità, adesso rivedremo tutto e siamo pronti a ripartire, abbiamo perso tre partite e non ci piace. Possiamo fare di più e vogliamo fare di più". 

"E' sempre difficile andare a giocare fuori casa, ma noi non dobbiamo cambiare" prosegue Regini. "In casa abbiamo il pubblico che ci dà qualcosa in più, ma dobbiamo giocare in casa e fuori allo stesso modo. Cagliari è un campo ostico, ma se giochiamo come nella prima mezzora di oggi e come nelle prime quattro partite del campionato abbiamo buone possibilità di portare a casa punti. Soprattutto sarà importante fare una buona prestazione, il risultato spesso è conseguenza. Lavoriamo duramente - conclude il giocatore - rivediamo quello che abbiamo sbagliato stasera e andiamo avanti per la nostra strada".