Il Sassuolo torna in campo domani, per la terza giornata di Europa League. Dopo la sconfitta contro il Genk, domani la squadra di Eusebio Di Francesco affronterà il Rapid Vienna. Ecco le parole dell'allenatore in conferenza stampa: "Abbiamo fatto tanto per conquistare l'Europa League, ci teniamo tanto. Il Rapid? Assomiglia al Genk, ha molta qualità davanti, uomini bravi nell'uno contro uno. Concendono spazi perchè attaccano tanto con i terzini e noi dobbiamo essere bravi ad approfittarne. Gli infortuni? Tanti sono casuali perchè sono da trauma, come la spalla di Letschert. Ci alleniamo ad alta intensità per partite importanti. Ci sono delle casualità che ci hanno tolto giocatori importanti che speriamo di riavere il prima possibile. Non credo c'entri l'aver cominciato prima la stagione. Tutte le squadre del girone a 3 punti? Non credo questa sia la partita decisiva, ma è importante. E' fondamentale uscire da qui con un risultato positivo, anche per l'aspetto psicologico e per affrontare le prossime gare con maggiore consapevolezza. La formazione? Abbiamo 19 convocati e 3 portieri, non è difficile indovinarla. Un titolare? Acerbi di sicuro, non so quante partite consecutive ha giocato e gli faccio i complimenti, anche per l'atteggiamento e la mentalità, mi piace che parli di voler vincere. Matri e Defrel? O uno o l'altro, difficile giocheranno insieme".