Un cambio radicale da gennaio in poi e un’esplosione forse rimandata, ma che gli consentirà, a partire da domenica, di disputare con l’Italia il Mondiale Under 20. La stagione di Giuseppe Scalera, terzino destro classe ’98 è stata un saliscendi di emozioni. Partito da capitano della formazione Primavera del Bari, ha trovato l’esordio in prima squadra salvo poi essere ceduto anche se in prestito alla Fiorentina a gennaio. In maglia viola è stato aggregato alla formazione Primavera in cui si è imposto, fin da subito come uno dei migliori talenti a disposizione di Federico Guidi e che grazie a lui, e all’altro neo-arrivato Castrovilli, è riuscita a centrare l’accesso alle Final Eight del campionato.
 
IL MONDIALE UNA GRANDE CHANCE – Nato ad Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari, inizia giovanissimo a giocare a calcio e si fa ben presto notare proprio dal Bari che punta su di lui quando ha solo 10 anni. Per lui, che ha sempre sognato di indossare la maglia biancorossa, è un sogno che si avvera ed è anche grazie al Bari che completa tutta la trafila delle nazionali giovanili dell’Italia spesso da titolare della fascia di destra. Attento in difesa, sa spingere e sfornare assist all’occorrenza (come fatto con la Fiorentina, ben 5 in soli 4 mesi in maglia viola). Il Mondiale Under 20 che si disputerà in Corea del Sud è l’ennesima chance della sua carriera che, a giugno, potrebbe subire un nuovo scossone.
 
FRA IL RISCATTO VIOLA E MILAN E NAPOLI – Sì perché quella di Scalera si prospetta un’estate incandescente anche in ottica mercato. Nel suo ruolo, quello del terzino destro, la formazione del ds Pantaleo Corvino è estremamaente sguarnita e saranno due gli innesti programmati. A Firenze sono molto soddisfatti del suo rendimento e una promozione in prima squadra non è esclusa. Tutto però è condizionato al riscatto che la Fiorentina dovrà pagare al Bari e in questa fase di attesa stanno provando ad inserirsi altre società. Secondo quanto appreso da Calciomercato.com, Scalera è arrivato in prestito con diritto di riscatto a Firenze. Un riscatto che si aggira intorno a 1 milione e 400 mila euro. Cifre importante per un club oculato come quello dei Della Valle che, però, sta concedendo a Napoli e Milan di inserirsi sul giocatore. Lui è contento di Firenze, della Fiorentina, e la prospettiva di vestire la maglia viola nella prossima stagione lo attrae. Potrebbe non bastare, perchè sarà Corvino a prendere la decisione finale. Riscattarlo o rimetterlo sul mercato, a disposizione di una folta concorrenza.

@TramacEma