Ci sono voluti quattro mesi per convincere Bastian Schweinsteiger a lasciare l'Inghilterra, e più in generale l'Europa, e volare oltreoceano, ma alla fine i Chicago Fire sono riusciti a formulare una proposta soddisfacente, trovando un accordo con il giocatore tedesco. Il centrocampista ex Bayern Monaco e, a questo punto, anche ex Manchester United guadagnerà 4.5 milioni di dollari a stagione per un solo anno di contratto, da designated player. Una cifra decisamente inferiore rispetto ai quasi 10 milioni di sterline annui guadagnati in quel di Old Trafford, ma la voglia di tornare ad essere protagonista ha prevalso su tutto il resto. 

IBRA, IL PROSSIMO - L'MLS negli ultimi mercati è stata surclassata dalla capacità di acquisto cinese, regalandosi meno colpi importanti. Ma l'America può puntare ancora, oltre che sul fattore economico, sul fascino delle sue città, come Chicago, New York e Los Angeles. Proprio la città più popolata della California potrebbe essere la prossima meta di Zlatan Ibrahimovic. Nonostante le smentite di rito, infatti, Ibra sembra essere il prossimo campione destinato a termine la carriera in MLS, poiché il pressing dei Los Angeles Galaxy è forte e il club è pronto ad offrirgli circa 15 milioni a stagione. Il rinnovo non arriva, e anche gli stimoli potrebbero capitolare in caso di mancata qualificazione alla Champions League con il suo Manchester United. Arrivato Schweinsteiger, è già pronto il prossimo colpo, che porta il nome di Zlatan Ibrahimovic.