Con la fine del weekend si torna a parlare di Serie C, campionato spettacolare e sempre ricco di sorprese. Anche la quarta giornata ha riservato diversi colpi di scena, dal crollo dell'Alessandria, che sta vivendo un avvio di stagione estremamente complicato, al ritorno del Lecce, che dopo aver incassato appena una settimana fa una sonora sconfitta contro il Catania, a cui si sono aggiunte le dimissioni di Rizzo, è tornato a vincere. Da rimarcare anche il periodo complicato, per usare un eufemismo, del Modena che dopo quattro giornate resta fermo a 0 punti con una situazione ambientale sempre più complicata sotto ogni punto di vista. 

VIA VAI ALLENATORI - Il tema più caldo di giornata, però, è quello delle panchine, sempre più ballerine in Serie C: Liverani, infatti, ha firmato con il Lecce e a partire dalla prossima giornata sarà alla guida del club giallorosso che, nonostante le tante difficoltà incontrate nelle ultime settimane, continua a vantare una discreta situazione di classifica nel Girone C. Per un allenatore che viene ce n'è uno che va: il Racing Fondi, infatti, ha deciso di esonerare Giannini a seguito di un avvio di stagione disastroso, che ha visto la squadra protagonista di un pareggio alla prima di campionato seguita da tre sconfitte consecutive. E' arrivato l'esonero di Bellucci nella mattinata di oggi. L'Arezzo dopo la sconfitta rimediata contro il Piacenza ha deciso di sollevare il tecnico dell'incarico e ha affidato la guida tecnica della squadra a Massimo Pavanel.. Situazione opposta, invece, per Stellini che è stato confermato, per il momento, dall'Alessandria nonostante il pessimo momento attraversato dal club piemontese.

GIRONE A - Nel Girone A torna a fare la voce grossa la Robur Siena che, grazie al 2-0 sul campo del Gavorrano, si prende la testa della classifica a spese della Viterbese che in una giornata ha perso l'imbattibilità e il primo posto per mano del Pisa, che trova così la prima vittoria stagionale. Da sottolineare anche la vittoria della Carrarese che grazie alla al 3-0 sull'Olbia si rilancia in classifica e aggancia proprio la Viterbese a quota 9 punti. E protagonista di questo match è stato Silvio Baldini che ha deciso di abbandonare sua sponte la panchina per evitare di essere allontanato dal direttore di gara; il tecnico, che già era stato squalificato nella prima di campionato, rischiava una nuova sanzione ed ha deciso di lasciare lo Stadio e aspettare fuori dall'impianto la fine del match che ha visto la Carrarese trionfare anche in sua assenza.

BUIO ALESSANDRIA - A destare sempre più perplessità nel Girone A, però, è il percorso dell'Alessandria, che continua ad avere grandi difficoltà come dimostra la sconfitta casalinga rimediata contro il Livorno. E se i toscani, che hanno una partita in meno, mettono nel mirino la vetta della classifica, i piemontesi sprofondano sempre di più nei bassifondi con 2 soli punti messi in cascina in questa prima, deludente, parte di campionato.  A confermare le grandi difficoltà della squadra, che appena un anno fa ha sfiorato la promozione in Serie B, ci ha pensato anche il direttore sportivo Pasquale Sensibile, che nonostante la situazione di grande difficoltà ha deciso di andare controtendenza rispetto alle altre squadre del campionato e confermare pubblicamente il tecnico Stellini: "Cambiare allenatore? Non è una soluzione al momento. A Pontedera e Piacenza abbiamo mostrato superiorità per alcuni tratti ma in quei momenti serve fare gol. Non sto accampando scuse. Ho detto ai giocatori che non voglio vittimismi o alibi, si tratta di una falsa partenza in un campionato lunghissimo. L’unica ricetta è la serietà, la qualità del lavoro. E con questo allenatore sono garantite entrambe”.

Risultati: Giana Erminio-Cuneo 0-1, Alessandria-Livorno 0-3, Arzachena-Pontedera 2-1, Carrarese-Olbia 3-0, Gavorrano-Robur Siena 0-2, Lucchese-Monza 1-1, Piacenza-Arezzo 2-1, Pisa-Viterbese 2-1, Pistoiese-Pro Piacenza 1-1. Riposa: Prato.

Classifica: Robur Siena 10 punti; Carrarese e Viterbese 9, Cuneo, Livorno*, Olbia e Pistoiese 7; Arzachena 6; Monza, Pisa e Pro Piacenza 5; Lucchese* e Piacenza 4; Arezzo 3; Alessandria, Pontedera e Prato 2; Giana Erminio 1; Gavorrano 0. * 1 partita in meno

GIRONE B - Occasione sprecata dal Pordenone che si fa riprendere dal Bassano dopo aver trovato un doppio vantaggio nei primi minuti che aveva il retrogusto della fuga; sono 10 i punti in classifica della capolista, con Renate, vincente sul campo del Modena sempre più ultimo a quota 0, Sambenedettese, reduce da un ottimo 2-0 sul campo del Gubbio, e Vicenza, fermato sullo 0-0 dal Padova, che inseguono a quota 9. 

Risultati:  Albinoleffe-Santarcangelo 3-1, Bassano-Pordenone 2-2, Feralpisalò-Fano 2-1, Fermana-Mestre 1-0, Gubbio-Sambenedettese 0-2, Modena-Renate 0-3, Teramo-Ravenna 3-2, Triestina-Sudtirol 1-1, Padova-Vicenza (lunedì 20.45). Riposa: Reggiana

Classifica: Pordenone 10 punti; Renate, Sambenedettese* e Vicenza 9; Bassano 7; Albinoleffe e Feralpisalò 6; Mestre, Sudtirol e Triestina 5; Fermana*, Reggiana e Teramo 4; Fano, Padova, Ravenna e Santarcangelo 3; Gubbio 1; Modena 0

GIRONE C - Dopo quattro giornate, la sorpresa di un campionato nel quale tutti si aspettavano la lotta tra le tre grandi (Catania, Lecce e Trapani) è il Monopoli, che continua a farla da padrone nel Girone C. Sono 10 i punti per il club pugliese, che nell'ultima giornata ha passeggiato sul campo della Sicula Leonzio (0-3 il punteggio finale), mentre le tre big inseguono a quota 7; il Catania di Lucarelli, su tutte, continua a macinare vittorie e stende anche la Virtus Francavilla dopo aver avuto la meglio del Lecce una settimana fa. E proprio i giallorossi, che hanno deciso di affidare la panchina a Liverani, ufficializzato nelle ultime ore, si sono imposti sul campo del Rende dando una svolta al momento negativo della squadra. Vittoria in scioltezza anche per il Trapani, che grazie al 3-1 ottenuto sul campo della Juve Stabia resta a contatto con le prime della classe.

Risultati: Akragas-Paganese 2-0, Bisceglie-Catanzaro 0-2, Cosenza-Fidelis Andria 1-1, Juve Stabia-Trapani 1-3, Lecce-Rende 1-0, Racing Fondi-Siracusa 1-3, Reggina-Matera 1-1, Sicula Leonzio-Monopoli 0-3, Virtus Francavilla-Catania 0-3. Riposa: Casertana.

Classifica: Monopoli 10 punti; Catania, Catanzaro, Lecce e Trapani 7; Bisceglie, Rende e Siracusa* 6; Reggina 5; Akragas, Casertana, Paganese, Sicula Leonzio, Virtus Francavilla, Matera(-1) 4; Fidelis Andria* 3; Cosenza e Juve Stabia 2; Racing Fondi 1