Figlio di Napoli, cresciuto da tifoso del Napoli ma pronto, prima o dopo, a indossare la maglia della Juventus, da sempre acerrima rivale sportivo del club partenopeo. E' questo il destino di Ferdinando Del Sole, trequartista classe 1998 esploso giovanissimo a Pescara (dove arriva all'età di 14 anni) grazie agli insegnamenti di Oddo prima e Zeman poi, soltanto l'ultimo investimento in ordine di tempo dei bianconeri per assicurarsi i migliori prospetti del calcio italiano. La coppia Marotta-Paratici ha messo le mani su Del Sole e il compagno di squadra Delli Carri (figlio dell'ex difensore e dirigente Daniele) per 1,5 milioni di euro più un terzetto di giovanissimi composto da Marco Camilleri, Simone Mancini e Franck Kanoute.

GARANZIA ZEMAN - Una formula che ha convinto il presidente degli abruzzesi Daniele Sebastiani a cedere con largo anticipo uno dei ragazzi più promettenti dell'attuale Serie B, per il quale avevano chiesto informazioni altri importanti club italiani, tra cui il Milan. Fantasista mancino che ama partire dalla zona destra del campo per rientrare e calciare in porta, Del Sole ha già lasciato il segno in questa stagione nel match di Coppa Italia contro il Brescia realizzando una doppietta, dopo la rete alla Triestina nella gara precedente, e attende ancora di debuttare in campionato una volta che sarà sbrigata la pratica del tesseramento che gli consentirà di rimanere a Pescara, in prestito, anche per questa stagione. Zeman sa come allevare e far esplodere i talenti di casa propria, come aveva fatto sempre in bianco-azzurro con Verratti, Insigne e Immobile, o a Roma con Romagnoli.

L'INVESTITURA DI ALLEGRI - Nella passata stagione, quella dei 15 gol con la formazione Primavera, il tecnico boemo lo ha fatto allenare più volte con la prima squadra e quest'anno punta forte su di lui per un'altra annata ai vertici della serie cadetta. Un anno di apprendistato prima di presentarsi alla corte di Allegri, che ne ha elogiato le qualità ("Del Sole alla Juve? No, non ci ho messo lo zampino, ma è un giocatore bravo, che conosco bene e che tra l’altro è fidanzato con la figlia di una mia carissima amica"). Un'investitura importante, nella speranza che il ragazzo confermi sul campo tutte le aspettative che lo circondano e si guadagni la possibilità di raggiungere il giocatore a cui più si ispira, Federico Bernardeschi.