Eder vorrebbe cambiare aria e l’Inter, che potrebbe accontentarlo per monetizzare dalla sua cessione, cerca una punta esperta ed affidabile. Le attenzioni di Piero Ausilio e Walter Sabatini si sono concentrate su Daniel Sturridge, attaccante classe ’89 finito ormai ai margini nel Liverpool di Klopp. Potrebbe dunque essere l’inglese il nuovo vice Icardi, che però si sta riprendendo da un infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco dal 10 dicembre ad oggi, per un totale di 8 gare saltate. In stagione fanno 9 se consideriamo anche che la punta non è stato convocato per l’esordio in Premier causa un infortunio alla coscia. 

STATISTICHE PREOCCUPANTI - D’altronde gli infortuni - da quattro anni a questa parte - sono sempre stati il punto debole di Sturridge, che in 152 gare totali di Premier, si è visto costretto a saltarne 66 per problemi di natura fisica. Circa il 43%. Un dato preoccupante che fa il pari con i gol segnati dal 2014-2015 ad oggi: in tutto 17, uno meno di Icardi  nella sola stagione attuale, giunta alla seconda gara del girone di ritorno. 

MA LA MEDIA-GOL... - Freddi numeri, statistiche che non devono ingannare circa la qualità del calciatore, che rimane indiscutibile. Nonostante i molti problemi, infatti, la media realizzativa di Sturridge è di tutto rispetto: 39 centri in 84 presenze in Premier con la maglia dei reds. Sturridge è uno che sa buttarla dentro, un centravanti di forza e presenza in area di rigore. Capace di indirizzare su altri binari una partita nata storta, anche subentrando. Per questo l’Inter culla l’idea di poterlo portare a Milano. 


GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati su Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com