E' una delle stelle della Roma in cerca di conferme per il futuro, con una trattativa per il rinnovo di contratto in scadenza a giugno 2019  tutt'altro che semplice. Kevin Strootman è nelle intenzioni del presidente Pallotta uno dei punti fermi della squadra del futuro, ma la prima offerta pervenuta all'entourage di un ingaggio da 2,5 milioni di euro annui più bonus è stata rispedita al mittente, a fronte di una richiesta di circa 4 da parte del centrocampista olandese. Una situazione di stallo che si è venuta a creare anche a causa dell'incertezza che regna sovrana in casa giallorossa su diversi fronti, dal futuro di Spalletti, a quello delle bandiere Totti e De Rossi, e per la presenza minacciosa sullo sfondo da parte dell'Inter. Strootman viene considerato da Suning e dalla dirigenza nerazzurra un profilo interessante per rinforzare il reparto di centrocampo e la disponibilità economica del gruppo cinese consentirebbe di mettere sul piatto un'offerta molto allettante per l'ex giocatore del PSV Eindhoven. 

Strootman ha comunque garantito priorità assoluta alla Roma, che lo ha atteso nei due anni di calvario successivi al grave infortunio al ginocchio e, per una forma di gratitudine, Strootman aspetterà fino all'ultimo il club giallorosso prima di ascoltare eventuali proposte alternative e tra queste potrebbe esserci proprio quella dell'Inter.