Pietro Vierchowod, ex difensore della Juventus e campione d’Europa nel 1996 con i bianconeri ha parlato del finale di stagione della Juve ai microfoni di Sky Sport: "Per vincere le finali ci vuole bravura e fortuna. Anche noi nel 1996 siamo stati un po' fortunati nonostante fossimo più forti di quell'Ajax. La Juve ha le carte in regola per fare il triplete. La coppa manca da troppo tempo per i tifosi juventini. In dieci anni la Juve ha vinto sei scudetti e speriamo nella Champions, vuol dire che la società a lavorato bene, vuol dire che le altre non sono all'altezza. Juve migliore di tutti i tempi? No, ce ne sono state di migliori ma in questo periodo di dieci anni è una squadra fortissima anche prima di noi nel '96 ci sono state grandissime squadre. Difesa fortissima? L'ha capito solo la Juve, in Italia e non è vero che non giochi bene perché quando vinci uno o due a zero vuol dire che sei bravo tatticamente e sei compatto e forte. Segnare è semplice ma bisogna anche difendere quando non si ha la palla. Testa al Real? La Juve pensa passo per passo, credo che prima si concentreranno sul Crotone."