Una delle certezze dell'Argentina che sogna il titolo Mondiale, uno degli uomini mercato per i club italiani. Marcos Rojo, terzino sinistro di spinta classe 1990, sta prendendo il volto, sta finalmente confermando quanto si diceva di buono su di lui ai tempi dell'Estudiantes. Quantità e qualità sulla fascia mancina che non sono passate inosservate ai club italiani, pronti fare un passo in più, a passare finalmente dalle parole ai fatti. Il Milan, che ci provò dodici mesi fa, ha chiesto informazioni, così come il Napoli, ma le prestazioni in Brasile di Rojo hanno fatto lievitare il prezzo. 

DIFFICOLTA' - Prendere Rojo (come suggerisce un lettore sulla nostra community Vivo X Lei), al momento, è tutt'altro che una passeggiata. Per il costo del cartellino, per il fatto che lo Sporting Lisbona, club al quale è legato fino al 2016, possiede solo il 25% dell'ex difensore dello Spartak Mosca. Il restante 75% è di proprietà della Doyen Sports, fondo d'investimento che detiene, tra l'altro, parte dei cartellini di Negredo, Falcao, Mangala e Kondogbia, pronto ad entrare a piedi uniti nel calcio italiano. Nel 2012 Rojo sbarcò in Portogallo per 4,5 milioni di euro, di cui solo 1,4 pagati dallo Sporting Lisbona. Ora vale almeno 15 milioni.

APRI ORA IL TUO BLOG IN VIVO X LEI, GLI INTERVENTI PIU' INTERESSANTI SARANNO DISCUSSI DAL DIRETTORE JACOBELLI