Javier Zanetti parla di Roberto Baggio. Il vicepresidente dell'Inter alla vigilia del 50esimo compleanno del Divin Codino, lo ricorda a Sky Sport: "Baggio è stata una delle migliori espressioni del calcio italiano. Ciò che non sapete è che è un ragazzo molto simpatico, nello spogliatoio ci faceva sempre ridere, raccontando barzellette divertenti. Inoltre, è una persona molto umile e rispettosa".

CHE INTER - Zanetti ricorda anche l'Inter dei tempi di Baggio: "Io e Roby abbiamo un grande rapporto: quando ha fatto 40 anni, ad esempio, sono stato a festeggiare con lui. Il nostro legame nacque anche grazie alla mia provenienza argentina: Baggio ama l'Argentina e, quando parlavamo, si vedeva chiaramente l'affetto che lo univa a quella terra: in qualche occasione ci siamo anche incontrati lì. Ho un gran ricordo di quella Inter (foto gliautogol.it): c'era Roby e c'era gente come Vieri, Ronaldo, Recoba, Pirlo: era una grande Inter che purtroppo ottenne poco, ma resta per me l'orgoglio di aver giocato in una squadra con così tanti campioni".  

Un consiglio di Zanetti a Roberto Baggio: "Una persona come Roby può fare molto bene al calcio e credo che possa essere fantastico per un giovane avere Baggio come maestro".