48
Il dado è tratto. La scelta è fatta. Il Napoli ha sfogliato la margherita e ha deciso che l'obiettivo per la porta risponde al nome di Kepa Arrizabalaga: è il classe '94 del Chelsea l'erede designato di David Ospina secondo Luciano Spalletti, che al fianco di Meret vuole un altro estremo difensore di assoluta affidabilità e soprattutto in grado di giocare bene coi piedi. Una mossa questa che potrebbe cambiare proprio i piani dell'altro guardiano azzurro, che ha raggiunto da tempo un'intesa per prolungare il proprio contratto fino al 2027 ma che, di fronte ad un concorrente di livello per una maglia da titolare, potrebbe cambiare idea.

ULTIMI DETTAGLI - Una decisione da prendere in fretta, perché alla fine della sessione di mercato manca solo un mese e il Napoli nel frattempo ha rotto gli indugi: col Chelsea esiste già l'accordo per la formula del trasferimento - prestito con diritto di riscatto - e sul pagamento del 70% dell'ingaggio del numero uno spagnolo da parte del club inglese. Per la chiusura dell'affare restano invece da sciogliere alcuni nodi relativi ai 3 milioni di bonus per il raggiungimento di determinati obiettivi che i Blues vorrebbero inserire e sui quali il Napoli non ha dato ancora il via libera. Nulla che al momento lasci pensare ad un ostacolo insormontabile, visto che anche gli agente di Kepa sono al lavoro per ridurre la distanza tra domanda e offerta.