Dopo la due giorni di Champions, scende in campo oggi tutto il programma dei sedicesimi di Europa League, con 30 squadre in campo (Stella Rossa-CSKA è andata in scena nell'anticipo di martedì ed è finita 0-0), tra cui Milan, Atalanta, Napoli e Lazio.

Ha aperto alle 17 la sfida tra i kazaki dell'Astana e i portoghesi dello Sporting Lisbona, retrocessi dal girone della Juve di Champions League: vincono i portoghesi in rimonta per 3-1, grazie alle reti di Bruno Fernandes su rigore, Gelson Martins e dell'ex Roma Doumbia, che replicano al vantaggio kazako firmato da Tomasov.

Alle 19 sette partite: oltre a Borussia Dortmund-Atalanta e Ludogorets-Milan, spiccano gli impegni dell'Arsenal, che passeggia sul campo degli svedesi dell'Ostersunds, e dell'Athletic Bilbao che a Mosca, grazie ad Aduriz, trova un importante successo sullo Spartak. In campo anche due francesi: tris per Marsiglia di Rudi Garcia allo Sporting Braga, mentre la doppietta di Balotelli non basta al Nizza, che sopra 2-0 si fa rimontare 2-3 dalla Lokomotiv Mosca. Chiude Real Sociedad-Red Bulls Salisburgo, 2-2 ottenuto in extremis dagli ospiti.

Alle 21.05, l'Atletico Madrid del Cholo Simeone ipoteca il discorso qualificazione già nella gara d'andata in Danimarca con un poker rifilato al Copenaghen. Dopo il vantaggio dei padroni di casa con un colpo di tacco sotto misura di Fischer, i Colchoneros ribaltano il risultato con le reti di Saul e Gameiro nel primo tempo e Griezmann e Vitolo nella ripresa. Vince anche il Lione, che davanti i propri tifosi batte 3 a 1 il Villarreal. Terminano 1-1 le sfide tra AEK Atene e Dynamo Kiev e tra Partizan e Viktoria Plzen, mentre il Celtic batte di misura lo Zenit di Mancini grazie a una rete di McGregor​.