Dopo 30 partite consecutive anche Tomas Rincon si riposò. Forse.

L'intenzione di Ivan Juric di mandare in campo questa sera contro il Perugia, in Coppa Italia, una formazione competitiva senza troppi stravolgimenti dovrebbe comunque garantire al capitano del Venezuela un turno di meritato riposo.

 

Dal 24 aprile scorso El General ha disputato tutte le gare che hanno coinvolto il suo club e la sua nazionale: 30 in totale.

Nel conteggio rientrano le 4 partite giocate con il Genoa sul finire dello scorso campionato, le 12 con il Venezuela tra Coppa America, qualificazione al Mondiale del 2018 ed amichevoli, ed altre 14 in questa stagione con i rossoblu, ossia la sfida di Coppa Italia con il Lecce ad agosto ed i tredici turni di Serie A.
 

Le uniche pause che Gasperini, Juric e Rafael Dudamel, il selezionatore della Vinotinto, gli hanno concesso sono stati i 5' finali contro l'Argentina in Coppa Anmerica, i 28' contro il Bologna ed i 16' contro la Sampdoria: 49 minuti su 2700, recuperi esclusi. In pratica appena un tempo in quasi un campionato.
Da notare poi che nel conteggio non rientrano i 28' di Genoa-Fiorentina, gara interrotta per pioggia lo scorso 11 settembre, i cui 62' residui verranno recuperati tra due settimane.


E dire che il suo ruolo non è certo dei più riposanti, dal momento che per chilometri percorsi a gara, Rincon risulta uno dei primi in Serie A.

 

Oggi finalmente anche l'instancabile metronomo del centrocampo rossoblu potrà tirare il fiato. A meno che Juric non cambi idea e decida di metterlo comunque in campo. Magari a gara in corso.