Milano-Cagliari-Lione, un asse strano per il calciomercato su quale però possono svilupparsi interessanti intrecci nelle prossime settimane. Tutto ruota attorno a un nome preciso, Nicolò Barella: il centrocampista classe '97, faro tecnico dei rossoblù, è l'obiettivo numero uno per il centrocampo dell'Inter, ma tra i nerazzurri e il giocatore ora si è intromesso un nuovo, pericoloso ostacolo.

'LIONE SU BARELLA' - A rivelarlo è il presidente del Cagliari Tommaso Giulini, che in un'intervista concessa a Il Corriere dello Sport spiega: "Ausilio ha chiesto Barella? Nicolò gli piace, ma piace anche a tanti altri. Mi dicono che il Lione avrebbe pronta un'offerta importante. Vedremo... Quanto vale il suo cartellino? Tanto, ma non voglio parlare di cifre anche perché l'anno prossimo vorrei rimanesse a Cagliari". In verità, una valutazione indicativa del suo cartellino c'è ed è importante: non meno di 40 milioni di euro, ecco quanto serve per strappare Barella al Cagliari.

'VENDETTA' INTER - L'interesse dell'OL, da sempre attento ai migliori giovani prospetti europei, preoccupa i nerazzurri che però hanno anche un piano b, una sorta di 'vendetta' nei confronti dei francesi. L'eventuale arrivo di Barella a Lione, infatti, costringerebbe il presidente Aulas a liberare uno dei propri pezzi pregiati a centrocampo: non solo Fekir, che agisce in una posizione più avanzata, a rischiare è anche Lucas Tousart, seguito proprio dall'Inter. Più volte nel corso della stagione gli scout nerazzurri sono partiti in missione per 'spiare' il classe '97: mediano fisico, abile in interdizione e metronomo della manovra dell'OL, costituirebbe un tassello ideale nel 4-2-3-1 di Spalletti (dove prenderebbe il posto di Gagliardini). Il prezzo, anche in questo caso, c'è già: 25-30 milioni di euro, anche se il finale di stagione potrebbe far salire ulteriormente la cifra fino a raggiungere quelle per Barella (tra i 35 e i 40 milioni). Il Lione studia Barella, l'Inter Tousart: Cagliari crocevia del mercato, incroci pericolosi.

@Albri_Fede90