Due talenti da gestire, da coccolarsi e da vendere... a peso d'oro. Il presidente Enrico Preziosi ha le idee chiarissime, non vuole sbagliare nessuna mossa che riguardi le sue due pepite classe 2001: non solo Pietro Pellegri di cui abbiamo ampiamente raccontato, ma anche Eddie Salcedo, anche lui attaccante ma seconda punta o ala che ha già fatto vedere buoni numeri. Giovani, giovanissimi eppure già ricercati sul mercato; perché anche il Milan ha aperto all'opportunità di discutere sia di Salcedo che di Pellegri da gennaio, non più solo del centravanti che ha già segnato una doppietta alla Lazio e un gol alla Roma.

PREZZO E LEGAMI - Non è casuale l'apprezzamento di Mirabelli qualche giorno fa a proposito dei due talenti rossoblù, il Milan segue e gradisce anche Salcedo, praticamente lo stesso tipo di operazione che aveva chiuso l'Inter a giugno scorso prima di vederla saltare poche settimane dopo. Il riscatto di Lapadula da parte del Genoa, decisamente oneroso (13 milioni totali), è un buon motivo per legare questo doppio affare ai prospetti di Preziosi;  la vera complicazione arriva dalla valutazione economica. Il Milan li prenderebbe entrambi volentieri, il Genoa però da parte sua valuta non meno di 40 milioni di euro Pellegri (tra parte fissa e bonus potenziali, naturalmente) e circa 25/30 milioni di euro Salcedo, anche lui vincolato ai bonus. Un investimento importantissimo che sta rallentando il desiderio rossonero di investire su entrambi. Intanto, c'è Milan-Genoa e chissà non possa diventare un'occasione di vetrina per i gioielli del Grifone. Mentre la Juventus continua a essere presentissima su Pellegri, così come diversi club inglesi. La corsa è appena cominciata, Salcedo rientra nei pensieri del Milan ma l'investimento andrà contenuto. Alla ricerca della soluzione giusta...