Nell'Hoffenheim del mago Nagelsmann in piena bagarre per un posto al sole alle spalle della capolista Bayern Monaco c'è un ragazzo cresciuto nel proprio settore giovanile che si sta affermando come una delle nuove rivelazioni del calcio tedesco. Dennis Geiger, centrocampista classe '98, è una delle tante scommesse che stanno premiando l'emergente allenatore del club di Sinsheim, che, dopo averlo ammirato nella formazione Under 19 campione di Germania nel 2016, ha approfittato della sua promozione a guida tecnica della prima squadra per puntare con forza su uno dei migliori prodotti del vivaio. Arrivato all'Hoffenheim all'età di 11 anni, Geiger ha esordito in prima squadra nell'agosto 2016 e nell'attuale stagione si è subito imposto all'attenzione generale diventando un punto fermo della squadra a soli 19 anni.

SPIATO DAL MILAN - L'Hoffenheim aveva la necessità di rimpiazzare un giocatore tatticamente e caratterialmente strategico come Rudy e Nagelsmann non si è fatto problemi nell'affidare le chiavi della squadra all'austriaco classe '95 Grillitsch e a Geiger, che completa il centrocampo col nazionale tedesco Demirbay, giocatore molto apprezzato dal ds del Milan Mirabelli. Nei loro frequenti viaggi in terra tedesca, gli scout rossoneri non hanno potuto non osservare la crescita di questo centrocampista difensivo che si sta reinventando come mezzala di grande completezza. "E' sempre a suo agio col pallone e non ha paura a prendersi le responsabilità, ma è anche un calciatore aggressivo e bravo nello spendere i falli tattici". In 9 partite di campionato ha già realizzato 2 gol dimostrando coi fatti la sua definitiva evoluzione tattica. Abile nel fraseggio stretto e sui calci piazzati, è sotto contratto con l'Hoffenheim fino a giugno 2019, ma il suo nome è destinato ben presto a finire sui taccuini di diversi addetti ai lavori e anche il Milan ha preso nota.