"Monte ingaggi più alto". Fassone annuncia la svolta in casa Milan. Ieri l'assemblea dei soci ha approvato il bilancio 2016, chiuso in perdita per 74,9 milioni di euro. Mister Li ha effettuato un aumento di capitale da 60 milioni, più altri 60 milioni a disposizione del Cda in caso di esigenza. L'assemblea ha approvato anche l'emissione dei due bond per 128 milioni (scadenza ottobre 2018, tasso d'interesse al 7,7%) che verranno sottoscritti dal fondo Elliott (creditore con Li per 303 milioni). L'obiettivo è sistemare i conti in 3 anni e risolvere la questione stadio in 4 anni. 

DONNARUMMA - Fassone non fa il nome del portiere, ma l'aumento del budget per gli stipendi servirà anche a blindare Donnarumma. Come si legge sulla Gazzetta dello Sport, entro limiti ragionevoli: si parla di 3-3,5 milioni di euro netti all'anno, perché non è intenzione del club pareggiare offerte indecenti di altre società. Ma la strategia è chiara: stipendi che salgono, rosa che migliora, Milan che investe, ambizioni che crescono e Gigio – ovvero Raiola – che si convince a firmare (e quest’anno l’incidenza delle commissioni sul budget sarà un po’ più alta rispetto ai prossimi). Sono pronti 150 milioni di euro per rinforzare la squadra sul mercato con almeno 5-6 nuovi acquisti