"In un calcio ormai privo di esempi da seguire e positività, ma sempre più basato sul denaro e sul ritorno economico, e funestato da eventi che con il pallone non hanno nulla a che vedere, questa rubrica vuole proporre un momento di svago settimanale che ci riavvicini allo sport più bello del mondo, legato al campo di gioco ma non solo, anche ai social, alle iniziative di beneficenza e a storie da raccontare: il calcio è felicità, il calcio è passione, il calcio è "Momenti Di Gioia""

Zlatan Ibrahimovic, un uomo e un calciatore mai banale: un ragazzo partito dal nulla, figlio di immigrati della periferia di Malmo, arrivato a conquistare il mondo. Rispetto a quando militava in Italia, Zlatan è cambiato: non è più solamente un giocatore totale, capace di magie sensazionali in campo, ma è diventato un vero e proprio showman, capace di rilasciare dichiarazioni in grado di far impazzire i suoi fans e autore di alcuni comportamenti che esaltano il suo personaggio, quello di supereroe quasi invincibile. Se dovesse andare avanti così, presto la Z di Zorro sarà sostituita da quella di Zlatan.

IL RE DI OBERHAUSEN - Gli ultimi acta memorabilia dello svedese sono sulla bocca di tutti: nella giornata di ieri il suo nome è balzato agli onori delle cronache in Germania, dove la squadra Rot-Weiss Oberhausen, club di quarta divisione tedesca, ha presentato un’offerta ufficiale all’entourage dello svedese. Una proposta seria, non solo un contratto da calciatore: il direttore sportivo del club, Frank Kontny, ha infatti ipotizato un futuro da sovrano per Ibra, senza mezzi termini: "Se Ibrahimovic accettasse la nostra proposta, diventerebbe re di Oberhausen e lo stadio prenderebbe il suo nome. Noi rimaniamo ottimisti e speriamo di ricevere al più presto una risposta positiva da parte di Zlatan". Oberhausen diverrebbe una monarchia solo per poterlo incoronare. La Konig Pilsener, azienza produttrice di birra che dà il nome allo stadio, accetterebbe di buon grado di cambiarlo in Ibrahimovic Pilsener, e l'impianto verrebbe rimodernato con materiale Ikea. L'attaccante avrebbe accesso illimitato alla piscina della città, vanto di Oberhausen, e lo stipendio gli verrebbe pagato dalla Evo, azienda specializzata in servizi energetici e sponsor della squadra. 

CHE SHOW CON LA SVEZIA! - Oggi invece è arrivata una testimonianza direttamente dal ritiro della Svezia: Ibra è carico per l'inizio degli Europei e lo ha dimostrato in allenamento, incantando con i suoi numeri i tanti tifosi accorsi a vedere il ritiro della squadra scandivnava, soprattutto per incontrare lui, "The King". E questa volta non più solo per scherzo.

@AleDigio89