Il difensore classe '91 del Napoli Mario Rui è intervenuto a Radio Kiss Kiss: "Anche se ho giocato pochi minuti, ho provato una gioia bellissima nell'entrare in uno stadio fantastico. Mi sento molto bene, sto riprendendo la migliore condizione e voglio dare una mano alla squadra. Sinora stiamo facendo cose eccezionali. Vincere in questo modo sette partite su sette è straordinario. Il gruppo è compatto, siamo uniti ed il desiderio è quello di continuare così per lottare al vertice fino in fondo"

Sulle prime sensazioni sulla sua nuova squadra: "Già l'impatto è stato splendido. Ho trovato un ambiente sereno e compagni di squadra che mi hanno accolto alla grande. Tutti mi avevano parlato bene del Napoli come gruppo e devo dire che standoci adesso dentro è ancora più bello". Su Sarri, che lo aveva già allenato a Empoli: "Devo dire che è rimasto uguale, stessa grinta, stessa determinazione e stesso tipo di lavoro intenso, anche perchè con lui c'è lo staff che avevamo ad Empoli. Sarri è un allenatore che si fa seguire ed ha una mentalità vincente. Essere a Napoli ed essere con Sarri sono state le scelte giuste anche per il mio rilancio".

Sui prossimi impegni della squadra: "Il match con la Roma, che sarà senz'altro spettacolare. Poi avremo Manchester City ed Inter, ma bisogna pensare una gara per volta e dare il massimo sempre. Poi i conti si fanno alla fine". Sul ritorno in nazionale: "Certo, è un mio obiettivo. Ma prima devo far bene col Napoli, la mia risalita parte da ciò che farò in maglia azzurra. Sto lavorando tanto, sono vicino al massimo della condizione e sono convinto che proseguendo così potrò dare un contributo importante alla squadra".