Domani sera Stefano Pioli ritroverà a Firenze, nel turno infrasettimanale, parecchi giocatori della sua Lazio. Non fu un bell’addio - racconta La Nazione - tra biancocelesti e l’attuale tecnico viola, licenziato di schianto la sera del 3 aprile 2016 dopo il ko per 4-1 nel derby contro la Roma. Un esonero con un comunicato smilzo e tanta freddezza dopo un matrimonio lungo 91 partite. A sostituirlo proprio Simone Inzaghi, che dopo le vicende Prandelli e Bielsa è rimasto sulla panchina dei capitolini. Rancori a parte, Pioli sa benissimo che l’incrocio di domani sarà delicato per lo slalom parallelo con Atalanta (a Benevento) e Milan (a Torino), ma anche Sampdoria (con il Bologna).