La Juventus è al lavoro per regalare ad Allegri altri due rinforzi sul mercato di gennaio. Dopo l'acquisto del centrocampista venezuelano Rincon dal Genoa, nel mirino ci sono il terzino sinistro bosniaco Kolasinac (classe 1993) e il regista uruguaiano Bentancur (classe 1997). Entrambi sono già stati prenotati per la prossima stagione, ma i dirigenti bianconeri stanno cercando di convincere Schalke 04 e Boca Juniors per anticipare i loro arrivi. 

BRUCIATI MILAN E ROMA - Nel gennaio scorso Walter Sabatini voleva portare Kolasinac alla Roma, anche grazie all'intercessione dei suoi connazionali Pjanic e Dzeko. Alla fine non se ne fece niente, ma l'amico Mire non ha abbandonato l'idea di giocare nello stesso club. Come si legge sulla Gazzetta dello Sport, in questi giorni Kolasinac e Pjanic si sono sentiti spesso e Miralem l'ha spinto a fare la scelta giusta. Dopo la Roma ci aveva provato anche il Milan: Mirabelli e Fassone andarono in missione in Germania, raggiungendo un accordo con il giocatore, ma poi lo slittamento del closing cinese fece saltare tutto. 

RIQUELME INCORONA BENTANCUR - Marotta e Paratici hanno già comunicato al presidente del Boca, Angelici che hanno intenzione di esercitare l'opzione per il riscatto ottenuta ai tempi della cessione di Tevez. Il contratto prevede il pagamento di 9,4 milioni di euro entro aprile: pagando questa cifra, Bentancur diventerà della Juventus. Che nei prossimi giorni approfondirà il discorso con il club argentino per cercare di capire se esiste la possibilità di anticipare tutto senza ulteriori spese. Bentancur sarà impegnato nel sudamericano Sub 20 con la sua nazionale, l'Uruguay, che si giocherà in Ecuador dal 18 gennaio. Se dovesse arrivare fino in fondo, sarà disponibile non prima di metà febbraio. La Juve vorrebbe portarlo prima del previsto non tanto come rinforzo di gennaio, ma più che altro per dargli la possibilità di ambientarsi e utilizzare i pochi mesi che restano fino alla fine della stagione per valutarlo. Sa che è difficile, però proverà a convincere il presidente del Boca. Intanto per Bentancur garantisce Riquelme: "Ho visto poca gente in vita mia con il suo tocco di palla, ti dà la sensazione che qualcosa possa sempre succedere". 

EVRA E ZAZA - Sempre secondo la Gazzetta dello Sport, sul fronte uscite non ci sono grandi novità: Evra si è preso qualche giorno di tempo per decidere se rimanere alla Juve o accettare le lusinghe altrui (finora si sono mosse West Ham e Valencia). Ieri ci sono stati contatti tra la Juve e il procuratore del giocatore, Federico Pastorello, ma zero sviluppi. Stesso discorso per quanto riguarda Zaza. Il papà-procuratore Antonio ha negato l'interesse della Fiorentina: "Corvino non mi ha mai contattato per Simone, in generale nessuna squadra italiana si è fatta avanti. L'unico contatto vero e diretto è quello con il Valencia che ha dimostrato grande interesse". Tra la Juve e il club spagnolo ci sarebbe anche un accordo di massima, ma manca l'ok del giocatore. 

DYBALA DA BLINDARE - La Stampa fa il punto sulla trattativa per il rinnovo di Dybala. L'accordo di massima per il nuovo contratto c'è già, sulla base di uno stipendio a salire: dai 5 milioni di euro a stagione del primo anno, fino ai 7 del terzo, più svariati bonus agganciati a prestazioni e risultati. Un prolungamento che sposterà la scadenza al giugno 2021. Visti però i rumors su Real Madrid e dintorni, che non piacciono a entrambe le parti, c'è voglia di chiudere l'affare in fretta: infatti tra dieci giorni atterrerà a Torino dall'Argentina Pierpaolo Triulzi, agente dell'attaccante. Sistemati tutti i dettagli, arriverà l'annuncio globale, via social.